Guida alla stagione 2021 del GT Italiano

Il GT Italiano è una competizione divisa in due campionati: Sprint ed Endurance
GT Italiano
From Motorsport Italia

Il prossimo weekend inizierà la diciannovesima edizione del GT Italiano, organizzato dall’ACI (Automobile Club d’Italia). La competizione sarà articolata in due campionati: il campionato Sprint e quello Endurance, con quattro appuntamenti per ciascuna serie.

Per ogni appuntamento del campionato Sprint, come da regolamento ACI, ci saranno due gare di 50 minuti + 1 giro, con due piloti. Invece per il campionato Endurance, si svolgerà una gara di 3 ore ed equipaggi di 2/3 piloti. In tutti e due i campionati, ci sono tre classi di macchine, fra cui le GT3, le GT Cup e le GT4.

Le GT3 è una versione recente delle macchine Gran Turismo con prestazioni elevate, con il motore che può arrivare fino ai 500 cavalli ed oltre. Queste macchine sono particolari perché hanno alettoni posteriori e diffusori, così come in Formula 1, per ottenere il massimo carico aerodinamico possibile, in base ai cavalli del motore.

Si tratta di macchine derivate dalla produzione di serie di marchi quali Ferrari, Lamborghini, Porsche, Audi, BMW, Mercedes, Honda e Toyota. In griglia di partenza ci saranno le Ferrari 488 GT3, le Porsche GT3, le BMW M6 GT3, le Honda NSX GT3 Evo, le Lamborghini Huracan GT3 Evo, le Audi R8 LMS e le Mercedes AMG GT3.

Le macchine GT Cup sono una classe riservata alle vetture in versione monomarca. Fra queste ci saranno le Lamborghini Huracan ST, le Ferrari 488 Challenge EVO, Porsche GT3 Cup 4.0.

Le GT4 sono macchine che hanno una potenza e un carico aerodinamico minore rispetto alle GT3, senza l’uso dei diffusori e dell’ala posteriore. I motori delle GT4 hanno approssimativamente 400 cavalli, che sono un centinaio in meno rispetto alle GT3. Rientrano in questa categoria la Mercedes AMG GT4, la BMW M4 GT4, le Toyota GR Supra GT4 ed infine le Porsche Cayman GT4.

Il primo evento, che inaugurerà il campionato Sprint, si svolgerà a Monza, il tempio della velocità, l’1 e il 2 maggio. Successivamente si correrà a Misano, nel circuito Misano World Circuit Marco Simoncelli, il 5 e il 6 luglio. Dopodiché la terza prova si svolgerà ad Imola, subito dopo la pausa estiva, il 4 e il 5 settembre. Il gran finale sarà al Mugello, circuito di proprietà della Ferrari, il 9 e il 10 ottobre.

L’inaugurazione del campionato Endurance sarà il 23 maggio a Pergusa, una novità del calendario. L’ultima volta che si è corso nel circuito siciliano fu nel 2004. La seconda prova sarà al Mugello il 10 ottobre, mentre la terza sarà a Vallelunga, il 19 settembre. Il campionato si chiuderà a Monza il 31 ottobre.

Una delle immagini che impressioneranno gli appassionati saranno le tante macchine Gran Turismo che saranno in griglia per l’inizio del campionato. Le case automobilistiche che prenderanno parte a tutti e due campionati, si daranno infatti battaglia per la gloria finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.