Home » Red Bull con la livrea bianca come nel 1965

Red Bull con la livrea bianca come nel 1965

Presentata la livrea celebrativa per il Gran Premio di Turchia

La Red Bull ha annunciato la livrea celebrativa con cui correrà questo week-end, un tributo alla Honda, che lascerà la Formula 1 al termine di quest’anno. Anche l’AlphaTauri, come scuderia satellite del team austriaco, avrà sull’ala posteriore la scritta “ありがとう”“arigatou” – ossia “grazie” in giapponese.

“Non vedevamo l’ora di dare ai fan giapponesi della Honda un’opportunità di celebrare il nostro rapporto di grande successo in Formula 1 sulla pista di Suzuka.” – ha spiegato Christian Horner, team principal della Red Bull – “Con la gara annullata per via della pandemia, non potevamo far passare il fine settimana senza dare omaggio alla Honda e ai suoi magnifici fan di casa senza portare l’iniziativa qui a Istanbul.”

“La livrea scelta per le nostre monoposto rende omaggio allo straordinario viaggio in F1 della Honda e speriamo di poter regalare ai fan un’altra vittoria con quei colori leggendari questo fine settimana.” – ha poi concluso.

  • Red Bull livrea bianca

Livrea bianca in onore della Honda RA272

Dal video postato dalla Red Bull Racing Honda sul suo sito ufficiale e, soprattutto, sui suoi social, si scorge come il colore blu opaco e il giallo (ndr.: il giallo è rimasto solo sull’Hood scoop), tipici della monoposto austriaca, siano stati abbandonati per fare spazio al bianco e al rosso della bandiera giapponese. Questa livrea è un chiaro omaggio alla Honda RA272, presentata dalla casa nipponica nel 1965. A guidarla Richie Ginther, un pilota statunitense, che ha ottenuto la sua prima vittoria, e la prima vittoria della scuderia, in occasione del Gran Premio del Messico.

Due curiosità:

  • Nel 2019 Max Verstappen si è messo al volante di questa vettura, proprio alla vigilia del Gran Premio del Giappone.
  • Questa monoposto è diventata talmente importante per i giapponesi da ispirare uno dei kart del videogioco di Mario Kart.

Livrea bianca della Red Bull anche nel 2008

L’ultima volta che la Red Bull ha portato in pista una monoposto con livrea bianca è stata nel 2008, nel Gran Premio del Brasile, ad Interlagos. Ma in quell’occasione lo scopo era un altro: era la 246esima gara di David Coulthard e anche l’ultima della sua carriera. La scuderia austriaca chiese così alla FIA di consentirle di cambiare la livrea e il permesso le fu accordato. Il bianco sulla RB4 era il colore dell’associazione benefica Wings for Life, gestita dal proprietario della Red Bull Dietrich Mateschitz, che raccoglie fondi per la ricerca su lesioni alla schiena e danni ai nervi. La livrea, però, non si dimostrò essere molto fortunata: Coulthard non portò a termine la gara, ritirandosi al primo giro.

Aurora Loffredo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto