Home » Formula 1 » Le Pagelle del GP di Ungheria

Le Pagelle del GP di Ungheria

Dopo tredici lunghi weekend di gara svolti e nove ancora da disputare, i piloti si potranno finalmente godere la meritata pausa estiva. Nonostante l’incognita pioggia che ha accompagnato l’intero fine settimana, il Gran Premio di Ungheria si è svolto regolarmente (senza anzi dimenticarsi di regalare gioie e dolori ai piloti). Chi si sarà meritato il voto migliore?

Max Verstappen; Voto: 10

Probabilmente la vittoria più bella dell’anno dell’olandese, che dimostra anche partendo da svantaggiato di essere non solo molto più forte e competitivo della Ferrari ma proprio di avere il passo e l’atteggiamento giusto. Quello da campione. La strategia talmente perfetta che la partenza dal decimo posto e il testacoda non ha influito in alcun modo sulla sua gara.

Sergio Perez, Voto: 5,5

Termina quinto dopo non essere riuscito ad arrivare in Q3 il sabato pomeriggio. Non la sua migliore gara, sicuramente il team si aspettava di più dopo la performance di Max (che non solo ha vinto ma ha dominato). E anche in questo GP arriva alle spalle delle Mercedes.

Lewis Hamilton, Voto: 9

Con una Mercedes sempre più simile ai team che la precedono in classifica costruttori Lewis Hamilton porta a casa un altro grandissimo risultato, sia per se stesso che per la squadra. Nemmeno lui sbaglia strategia e riesce a far durare come solo lui è in grado le gomme rosse.

George Russell, Voto: 8

Dopo l’eccezione di Sainz a Silverstone il pilota inglese Russell torna purtroppo a far rispettare la regola che dopo la prima pole position della carriera difficilmente il pilota in questione riesce anche a ottenere una vittoria. In partenza George era stato in grado di scattare molto bene senza lasciarsi fregare in alcun modo dal duo a bordo delle rosse. A gara inoltrata non riuscirà a tenere il passo sui contendenti al titolo dello scorso anno ma quantomeno conclude a podio rispettando l’obiettivo prefissato.

Ferrari, Voto: 4

Se già il sogno mondiale non era sfumato dopo le pessime strategie attuate negli scorsi Gran Premi, sicuramente lo ha fatto dopo quel pit stop per montare gomme dure a Leclerc (che era provato non funzionassero proprio su nessuno in questa pista), decisione del muretto Ferrari derisa anche post gara dai tre piloti a podio. I piloti salvano il salvabile arrivando in quarta e sesta piazza.

Immagine
by scuderiaferrari on twitter

Lando Norris, Voto: 7+

Nonostante la qualifica da sogno che gli ha permesso di partire in quarta piazza dietro solo al poleman George Russell e alle due Ferrari, Norris non riesce a tenere il passo e precipita in settima posizione. L’inglese a questo punto dell’anno sembra un po’ sconfortato.

Daniel Ricciardo, Voto: 6–

Davvero un peccato vedere Ricciardo terminare solo quindicesimo. Soprattutto dopo quel bellissimo sorpasso, dove in un colpo solo è riuscito a prendere la posizione non su uno ma su ben due piloti Alpine. Altro ad aver purtroppo però pagato la scelta di montare le Hard e soprattutto una penalità di 5 secondi.

Fernando Alonso, Voto: 7,5

Fra i primi ad aver patito la sfortunata scelta delle gomme bianche, Alonso scegliendo di non andare più a pittare riesce nonostante tutto a terminare meglio di Esteban Ocon con cui ha lottato per gran parte di questo GP di Ungheria e che gli era anche partito davanti.

Pierre Gasly, Voto: 6+

Nonostante in questo Gran Premio di Ungheria il francese sia stato obbligato a partire dalla pit lane dal cambio di Power Unit riesce a terminare dodicesimo. Decisamente meglio di Tsunoda che termina ultimo, doppiato di due giri e addirittura dietro alle Williams.

Immagine
by alphataurif1 on twitter

Aston Martin, Voto: 7-

Il meno è semplicemente dovuto al fatto che probabilmente la squadra poteva ambire e riuscire ad avere entrambe le vetture a punti. Ha sempre più valore rispetto a quando ci arrivano altre squadre in top10 perché la Aston resta una vettura molto limitata in qualifica e che riesce a dare il meglio di se solo in gara.

Gaïa Vanucci

Frequento il quinto anno di Liceo Scientifico e sono appassionata di Motorsport: principalmente qui parlo di Formula 1, di Formula 4 Italiana e di Formula Regional Asiatica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto