Home » Formula 1 » GP Silverstone: tutto ciò che c’è da sapere

GP Silverstone: tutto ciò che c’è da sapere

Al Red Bull Ring, la scorsa domenica, abbiamo assistito alla seconda vittoria in carriera di George Russell. Vittoria arrivata dopo un contatto tra Verstappen e un altro inglese, Lando Norris. Sapete cos’altro è inglese? La pista su cui si correrà questo fine settimana. È di nuovo race week e si vola a Silverstone!

LE CARATTERISTICHE DELLA PISTA

Tra le piste più iconiche della Formula 1 c’è sicuramente Silverstone. Noto per le sue curve veloci, il circuito – che si colloca esattamente nel Northamptonshire – offre sempre delle grandi sfide ai piloti ed è inoltre gara di casa per ben tre piloti in griglia: Lewis Hamilton, George Russell e Lando Norris. 

È stato proprio a Silverstone che, il 13 maggio 1950, si è scesi in posta per la prima storica gara del campionato mondiale di Formula 1. 

I lunghi rettilinei e le curve veloci lo rendono uno dei circuiti più veloci della Formula 1, dando così ai piloti la possibilità di portare in pista sfide interessanti e da togliere il fiato. 

Un’altra caratteristica di questo circuito è la grande variabilità delle condizioni meteorologiche, che ovviamente è un’incognita importante in uno sport come la Formula 1. 

Il circuito è lungo 5891 metri e presenta 18 curve. 

Il vincitore dell’ultima edizione, quella del 2023, è Max Verstappen. 

A chiudere il podio c’erano Lando Norris e Lewis Hamilton. 

A SILVERSTONE LIVREA SPECIALE PER WILLIAMS

Premio di Silverstone, nonché – per la scuderia – gran premio di casa. 

La monoposto presentata sul cofano motore la Union Jack, bandiera britannica. La peculiarità di questa bandiera è che è composta dai nomi di tutti i 1005 dipendenti del team. 

Un bell’omaggio, da parte di Williams, per chi ogni giorno lavora al fine di mandare avanti la squadra. 

Le parole del team principal James Wolves a riguardo: “Vogliamo dimostrare quanto siamo orgogliosi delle nostre radici e del nostro percorso e penso che non ci sia modo migliore di farlo celebrando ciò che oggi è la Williams, ovvero i 1005 membri del team con i colore della bandiera del Regno Unito”. 

CREDITI FOTO: WILLIAMS RACING

SARÀ ANCORA MAX VS LANDO?

Tra i protagonisti a Silverstone, come già accennato, c’è sicuramente Lando Norris. A bordo della sua MCL38 a Miami ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera, e fino in Austria è stato l’unico pilota ad andare a punti in ogni gara. La McLaren ultimamente pare essere la monoposto più veloce in pista e sta in qualche modo mettendo pressione a Red Bull. 

Pressione che è culminata in un incidente, al Red Bull Ring di Spielberg, che ha visto come protagonisti Max Verstappen e Lando Norris, e in cui il pilota McLaren ha avuto la peggio – trovandosi costretto al ritiro. 

L’inglese stava cercando di prendere la posizione su Verstappen, ma l’olandese l’ha chiuso, provocando una foratura alla monoposto numero 4 ed anche alla sua. 

Furioso, nel post gara Norris si è mostrato parecchio preoccupato per le condizioni della sua monoposto. Infatti, a caldo, i danni hanno parecchio impensierito l’inglese che ha temuto di dover scendere in pista con una versione obsoleta della sua auto. “Non abbiamo molti pezzi, in termini di aggiornamenti, budget e cose del genere” – ha ammesso Norris – “tutta la mia macchina è distrutta e questi sono tutti i pezzi che ci servivano per la prossima settimana”

Tuttavia, da Woking sembrano arrivare notizie buone: l’auto scenderà in pista con pezzi nuovi, dunque nessuna monoposto vecchia per Norris e – si spera – nessun weekend sottotono per lui. 

Non ci resta che darci appuntamento alle ore 13:30 di venerdì, per decretare ufficialmente l’inizio di questo fine settimana. 

Stefania Demasi

Studentessa di Relazioni Pubbliche e grande amante dello sport. Il mio sogno da sempre è proprio quello di lavorare in questo mondo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto