Un chicco di GP
Un chicco di SPERANZA al gran premio di Imola

Un chicco di SPERANZA al gran premio di Imola

Tutto è pronto.
L'adrenalina aumenta, il battito accelera.
È il momento.
Si accendono i motori. Un boato.
Semafori rossi.
5, 4, 3, 2, 1...

Ogni gran premio si vive così: ansia, adrenalina, tifo. Ogni gara lascia un’emozione e sensazione differente… un po’ come il caffè, a seconda dei chicchi si ottengono sapori e aromi diversi, unici.

chicco di... gp
Logo rubrica

Ogni lunedì post gara ci lasceremo ricaricare dalle emozioni che essa ci ha lasciato… ricordandoci che ognuna è un chicco originale.

Un chicco di… speranza

Il gran premio di Imola non è mai semplice. È un concentrato di emozioni, di ricordi… Immagini del passato si susseguono nelle menti e nei cuori.
Il cuore batte forte a Imola.

I piloti sono esseri umani, non dimentichiamolo. L’adrenalina scorre nelle vene quando sono alla guida. Ecco perchè non voglio parlare del lato negativo perché di Bottas e Russell o anche di Mazepin-Giovinazzi se n’è parlato abbastanza.

Voglio parlare di chi ne ha tratto forza, di chi ha portato speranza: sì, la speranza di assistere ad una stagione combattuta; la speranza di poter far sognare i tifosi. Voglio parlare di chi ha sperato e ce l’ha fatta, ma anche di chi non ce l’ha fatta ma ci ha creduto, ha lottato…

Vedere la Ferrari ad un passo dal podio, da quanto non accadeva? I tifosi sono tornati a sperare ieri, a crederci. Assistere a Leclerc che tenta di avvicinarsi a Norris per il sorpasso è stato uno dei momenti più belli della gara (per chi ama la Rossa sicuramente). I ferraristi sperano.

Un altro chicco di speranza ce lo offre Lando Norris. Sì, il ragazzo beffato in qualifica cercava il riscatto in gara. Ha sofferto: con i problemi avuti negli ultimi giri e la differenza di gomme stavano per costargli caro. Però il britannico ha sperato fino all’ultimo, non ha mollato e questo l’ha portato sul podio. Menzione speciale per il campione Hamilton che il sabato sui social gli ha dato forza e fiducia.

Per l’occasione, ripropongo la poesia scritta da me dal titolo DEDICATO A ME. Un inno per celebrare il podio del pilota della McLaren.

Questo podio è dedicato a chi non si sente all'altezza.
 E' dedicato a chi non molla mai.
 E' dedicato a tutti quelli che resistono alle avversità.
 Questo podio è dedicato ai giovani che vanno controcorrente, che inseguono i loro sogni.
 E' dedicato agli uomini e alle donne che hanno fiducia in noi, nel futuro.
 Questo podio è dedicato a chi ha un po' di fortuna (quella non guasta mai), ma soprattutto è dedicato a chi ha fa un sacco di sacrifici.
 Questo podio è dedicato a chi ama, a chi spera, a chi crede.
 Questo podio è dedicato a tutti.
 Questo podio è dedicato alla mia famiglia, ai miei amici, alla scuderia, a voi che non avete mai smesso di credere in me.
 Questo podio è dedicato anche a voi che non mi supportate, che vi fermate alle apparenze, che mi odiate: corro anche per voi.
 Questo podio è dedicato a ME. 

I tifosi e amanti di Formula 1 hanno assistito ad una gara imprevedibile, ricca di colpi di scena. E hanno sperato, eccome se l’hanno fatto! Chi per un motivo chi per un altro, tutti uniti da questo barlume di speranza tricolore.

CHICCO DI CAFFÈ
chicco Robusta, speranza

varietà Robusta = corposità importante

Ancora un weekend di pausa, e poi tutti in Portogallo sulle montagne russe! Vedremo anche lì una gara incredibile?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: