Home » Formula 1 » La Formula 1 nel mondo della musica

La Formula 1 nel mondo della musica

Non solo piloti, attori e doppiatori: più volte la Formula 1 ha ispirato il mondo della musica, dando vita a delle canzoni toccanti, dei must-have nelle playlist degli appassionati del Circus!

Ecco qualche canzone ispirata al mondo dei motori. Buona lettura (e buon ascolto)!

Alonso – Francesca Michielin

“Mi farei anche le Asturie a piedi per dirti che per me rimarrai sempre speciale,
il più speciale”

“Voglio tornare a casa, guardare la Formula Uno sì, che mi piace e no, non me ne vergogno!” canta sempre Francesca Michielin in “Noleggiami ancora un film“. La cantautrice di Bassano del Grappa è una grandissima appassionata della massima categoria del motorsport e fan sfegatata di Fernando Alonso, tanto da avergli dedicato l’ultima traccia dell’album 2640 (2018). Nel testo della canzone troviamo un Alonso che ha ormai perso la via del successo (“Tutti i giri in cui hai sognato e le curve in cui hai provato, e dove hai lottato e ti sei sempre un po’ inca**ato hai dato colpa alla macchina e allora lì si che hai sbagliato“), ma che, in questi momenti infelici, secondo Michielin “la colpa non sono gli altri se stiamo male, siamo noi che non ci vogliamo bene, anzi, che non ci lasciamo amare“.

Ayrton – Lucio Dalla

“Il mio nome è Ayrton, e faccio il pilota”

La morte improvvisa a Imola del campione brasiliano sconvolse e ispirò molti autori e cantautori. Tra questi c’è anche il celebre Lucio Dalla, che gli dedicò appunto la prima traccia dell’album Canzoni (1996). Il testo è un monologo di Ayrton stesso che, dall’aldilà, fa un analisi del Circus (“Ho capito che era tutto finto, ho capito che un vincitore vale quanto un vinto“) e dell’incidente che pose fine alla sua vita. A fare da accompagnamento alle parole è la struggente melodia di un pianoforte e il rombo di un motore che apre e si ripete più volte nel corso della canzone.

Ayrton vede la vita scorrergli tra le mani e Dio lo chiama a sé chiedendogli di “chiudere gli occhi e riposare”. E lui accetta (“E io ho chiuso gli occhi…”). L’assolo finale alla chitarra elettrica va a sfumare negli ultimi secondi del brano, per dare spazio alla registrazione di alcuni battiti cardiaci e, per l’ultima volta, al rombo acuto del motore.

Marmellata #25 – Cesare Cremonini

“Ma, da quando Senna non corre più
Ah, da quando Baggio non gioca più
Oh no no, da quando mi hai lasciato pure tu
Non è più domenica”

Senna è citato anche nella canzone Marmellata #25 di Cesare Cremonini, contenuto nell’album Maggese (2005). Dopo una rottura, Cremonini ricorda i momenti felici passati con il suo amore, facendo riferimento a quando il pilota era ancora attivo nella massima categoria del motorsport (“Ma, da quando Senna non corre più  […] non è domenica e non si dimentica).

Nuvolari – Lucio Dalla

“Quando corre Nuvolari mette paura?
Perché il motore è feroce mentre taglia ruggendo la pianura”

Ferdinand Porsche definì Tazio Nuvolari “il più grande corridore del passato, del presente e del futuro”. Lucio Dalla ricorda il pilota lombardo descrivendolo, a bordo della sua “alfa rossa“, come un eroe acclamato (“La gente aspetta il suo arrivo per ore e ore“), estremamente veloce (“Gli uccelli nell’aria perdono l’ali quando passa Nuvolari!“) e che non provava alcun tipo di timore in un’era in cui il motorsport era ancora terribilmente pericoloso (“Nuvolari ha la bocca sempre chiusa, di morire non gli importa niente?“).

Super Max! – Pitstop Boys

“Max Max Max Super Max!”

Ecco a voi l’inno dell’armata orange di Max Verstappen. Questa canzone, scritta un gruppo di fan olandesi sotto il nome di “Pitstop Boys” nel 2016, è un’acclamazione al talento del giovane olandese che, proprio nel 2016 a 18 anni, vinse il suo primo Gran Premio in Spagna (“Hij is de king van Barcelona“; “È il re di Barcellona“).

Piccola curiosità: la canzone si rivelò un vero e proprio successo internazionale per i Pitstop Boys! Basta pensare che, quando l’anno scorso Max ha vinto il campionato, il brano è entrato nella Top 50 Globale.

Giulia De Ieso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto