Home » Formula 1 » Mercedes rivela la F1 W13 E Performance

Mercedes rivela la F1 W13 E Performance

In diretta da Silverstone, la Mercedes presenta la nuova F1 W13 E Perfomance, la monoposto che Lewis Hamilton e George Russell guideranno per puntare al mondiale piloti e costruttori nel 2022. Protagonisti della giornata anche i nuovi piloti del Junior Program Team della Mercedes.

La presentazione della nuova monoposto.

Toto Wolff, CEO e Team Principal della Mercedes AMG-Benz viene raggiunto sul palco dalla nuova line-up formata dal sette volte campione del mondo Lewis Hamilton e George Russell, dal 2017 presente nel Mercedes Young Driver Program che da quest’anno passa al team ufficiale.

Tutto è rivoluzionato: si ritorna alla vecchia livrea grigia per dare forma ad una vettura completamente diversa da quelle viste fino ad ora. Dopo 18 mesi di duro lavoro, il risultato finale è la W13, auto nuova al 98% e dal design fresco da capo a piedi con il minimo riporto rispetto al suo predecessore.

“Da quando sono iniziati i lavori su W13, ho visto un entusiasmo eccitato nei membri del nostro team come mai prima d’ora, grazie alla vasta gamma di opportunità offerte da queste normative tecniche”, ha affermato Toto Wolff. “Verso la fine dell’anno, quando il progetto di costruzione dell’auto si è davvero concretizzato, ho sentito una profonda passione in tutta l’organizzazione. Non solo nell’area tecnica, ma in tutte le nostre basi a Brackley e Brixworth, che stavano abbracciando una mentalità del ‘we can do this‘”.

Le dichiarazioni di Lewis Hamilton
Mercedes-AMG F1 W13 E Performance Launch – Lewis Hamilton

“È la mia decima stagione, ma è come tornare bambini. E’ surreale che siano passati 10 anni e vedere George qui sembra molto naturale, ricordo come sentivo di essere privilegiato ad essere qui. I miei obbiettivi per il 2022? Non ho puntato a nessun obbiettivo personale, voglio vincere con il team.” racconta Lewis.

“Non abbiamo nessuna informazione riguardante le altre vetture, quindi sarà una sorpresa e un nuovo modo di approfittare dei test, per studiare i nostri competitor. Ci sono oltre 1000 persone a lavorare per noi quest’anno e il numero di ore a cui hanno lavorato su questa auto è assurdo. Li prendo davvero come forma di inspirazione.”

“È un cambiamento così grande in così tanti modi, che è stato davvero interessante vedere tutti riunirsi per trovare i modi migliori per creare un capolavoro”.

George Russell, le novità del 2022
Mercedes-AMG F1 W13 E Performance Launch – @GeorgeRussell

Per George invece è tempo di transazione. “Sono 5 anni da quando sono diventato junior driver Mercedes e vedere l’approccio di Lewis con gli ingegneri è quasi naturale per me. Sono carico per tutti gli aggiornamenti ci saranno durante l’anno. Come rispondo a questa sfida? 10 anni fa scattavo una foto con Lewis al suo primo campionato del mondo. Crescendo ho avuto l’opportunità di gareggiare con lui e avrò la possibilità di imparare molto da questo campione.”

“È incredibile, ovviamente Lewis ed io abbiamo fatto così tanti giri al simulatore. Abbiamo visto tutti i disegni, abbiamo avuto così tanti incontri e presentazioni al riguardo, ma vedere qui tutti gli uomini e le donne che hanno impiegato così tanto duro lavoro e grinta per realizzarlo penso che sia incredibile.

“Abbiamo avuto un’incredibile livrea con il nero negli ultimi due anni, ma l’argento di nuovo in pista penso che sembrerà incredibile”, ha inoltre dichiarato Russell.

“La mia priorità è di mantenere la mente più libera possibile ed essere dinamico. Adattarsi rapidamente alle novità sarà fondamentale. Ci saranno enormi miglioramenti quindi dobbiamo essere pronti. “

Le dichiarazioni di Toto Wolff
Mercedes-AMG F1 W13 E Performance Launch – Toto Wolff

“Le speranze sono tante, ma per prima cosa speriamo di avere una auto competitiva. Non sappiamo dove siamo nella lotta in questo momento e non conosciamo la preparazione delle altre scuderie. Dobbiamo sperare che l’auto sia veloce dall’inizio e approfittare di avere due piloti talentuosi come Lewis se George.”

“Abbiamo fatto abbastanza bene durante l’ultimo grande cambiamento normativo nell’era ibrida e abbiamo ottenuto buoni risultati quando siamo passati dalle vetture strette a quelle larghe nel 2017. Anche se abbiamo un buon track record, il mio messaggio è chiaro: non possiamo fare affidamento sul passato successo per la performance di quest’anno, ma sulle nostre persone, sulla nostra cultura, sulla nostra struttura e sulla nostra mentalità per fare il miglior lavoro possibile per il 2022“, ha proseguito Toto.

La presentazione del Junior Team

Wolff ricorda come tutto è iniziato, con Micheal Schumacher, presentando i junior driver nel lontano 2013. I giovani piloti che seguiranno dai kart alla Formula 1 sono: Luna Fluxa, Yuanpu Cui, Alex Powell, Kimi Antonelli, Daniel Guinchard, Paul Aron e Fredrik Vesti.

“Il processo che porta a grandi risultati inizia da qui: investire sulle future generazioni. E’ un grande vantaggio per loro avere tutto il supporto del team. Bisogna avere fiducia nel sistema.” dice George Russell.

I ragazzi del Junior team hanno la possibilità di fare qualche domanda a Lewis, George e Toto: principalmente consigli su come prepararsi al meglio per la stagione e cosa definisce un buon leader. “Nella vita bisogna sempre credere in se stessi. Continuare a perseguire i propri obiettivi sin da giovane. Non mollare mai soprattutto nei momenti più duri” parla Lewis.

“Avere collaborazioni con le scuole per favorire l’inclusione per le nuove generazioni ad avvicinarsi al mondo del motorsport ci fa sentire molto orgogliosi del lavoro che stiamo svolgendo” ammette Toto.

I particolari tecnici

La W13 è il prodotto di una riprogettazione completa da cima a fondo, con il volante come l’unico elemento di riporto del suo predecessore. Operare con una tabula rasa e una curva di sviluppo così ripida è stata un’esperienza stimolante per gli ingegneri della base del team di Brackley.

“Gli ingegneri amano le sfide e quindi è una fantastica opportunità per fare qualcosa di nuovo. Nel mondo aerodinamico, normalmente si rincorrono piccoli frammenti. Con così grandi cambiamenti nella regolamentazione, i guadagni sono arrivati in grossi pezzi, il che è abbastanza soddisfacente”, ha spiegato Mike Elliott, Direttore Tecnico della squadra. “D’altra parte, abbiamo avuto un periodo di successo, vincendo gli ultimi otto titoli Costruttori, e questo è un reset. Tutti i team hanno iniziato da zero con il modello fornito dalla F1 e non puoi trasferire i vantaggi o risolvere i problemi dell’auto dell’anno scorso, quindi tutti hanno iniziato questo viaggio allo stesso livello”.

Tuttavia, le restrizioni ai test aerodinamici introdotte nel 2021 – volte a livellare il campo di gioco – significano che le squadre hanno avuto a disposizione quantità variabili di opportunità di sviluppo.


La W13 scenderà in pista per la prima volta oggi, quando la Mercedes completerà il primo dei due giorni di riprese consentiti a Silverstone.

Hamilton e Russell si contenderanno i 100 km a loro disponibili per lo Shakedown.

L’auto si recherà poi a Barcellona per tre giorni di pre-stagione la prossima settimana, seguiti da test ufficiali pre-stagionali in Bahrain il prossimo mese, in vista della prima gara della stagione nella stessa sede.

Imma Aurino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto