Home » Formula 1 » Formula 1 : i motori Ferrari convincono tutti

Formula 1 : i motori Ferrari convincono tutti

La prima vera sorpresa di questo weekend si è rivelata la velocità e la potenza dei motorizzati Ferrari rispetto a quelli Mercedes. Oltre la velocità indubbia della Scuderia di Maranello, anche gli altri team dove sono montati i motori si ritrovano nelle prime posizioni.

Ottavo e decimo posto per la Haas
Haas Media Centre

Durante le prime prove libere abbiamo assistito ad una buonissima prestazione della Haas, che con Mick Schumacher e Kevin Magnussen nella seconda sessione hanno portato la vettura americana in top ten con un tempo rispettivamente di 1:33.085 e 1:33.183. Gunther è molto soddisfatto dell’auto e del lavoro enorme che il team ha svolto per portare l’auto a non avere nessun problema almeno all’inizio di questo weekend.

E’ stata una bella giornata oggi. Sorprendentemente non ci sono stati problemi con l’auto, nessun imprevisto, niente. Ciò significa che il team ha svolto un lavoro fantastico nell’ultima settimana dai test ad oggi: è stato un lavoro implacabile. Per le FP1 e FP2 eravamo là fuori e siamo dove vogliamo davvero essere. Dobbiamo solo arrivare alle qualifiche di domani con lo stesso ritmo e affidabilità, così come per la gara.

Gunther Stainer, Team Principal Haas

Per Magnussen è sempre piu difficile per lui nascondere l’entusiasmo per l’ottimo inizio di stagione. Inoltre fa intendere che c’è ancora margine di miglioramento in vista delle qualifiche quindi potremmo vedere clamorosamente il ritorno della Haas competitiva per l’accesso della Q2.

. (Photo by Andy Hone / LAT Images)

Nelle FP2, abbiamo fatto una simulazione di qualificazione – non spingendo del tutto – e sembravano davvero dei buoni tempi, ma penso che sia stato il long run che mi ha davvero incoraggiato. È stato così costante, i tempi sul giro sono stati davvero forti e sono ancora super eccitato.

Kevin Magnussen nel post FP2
Lato Alfa Romeo, sesto posto per Bottas

Ma per una motorista Ferrari che va meglio delle sue piu rosee aspettative, abbiamo anche l’ Alfa Romeo con Valtteri Bottas e Guanyu Zhou. Nonostante la falsa partenza con l’auto di Valtteri che ha avuto un problema alla power unit (successivamente poi sostituita), hanno dimostrato di essere molto competitivi concludendo la FP2 in sesta posizione vedendo il potenziale per una probabile qualifica tra i primi 10.

(Photo by Hasan Bratic/DeFodi Images via Getty Images)

È stata sicuramente una prima sessione impegnativa e le prime prove libere deludenti, ma mi ha reso felice che i problemi con la macchina siano stati risolti e che abbiamo ottenuto dei buoni giri veloci con diverse mescole e anche un convincente long run. Quindi una buona prima sessione solida. Ora è il momento di guardare i dati e imparare da essi. Ma è bello vedere che almeno sembra che non siamo così lontani da dove dovremmo essere. Una giornata positiva.

Valtteri Bottas nel post prove libere

Grazie a Zhou l’Alfa Romeo ha potuto raccogliere anche i dati del mattino. Al suo primo anno in F1 , è sorpreso per come sta vivendo questo primo weekend e ammette che ci sono aeree dove devono migliorare. Ma nel complesso ha un buon feeling con la monoposto ed è felice per come è andata la sessione.

Imma Aurino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto