Home » Formula 1 » Carlos Sainz e l’ultima Barcellona in rosso

Carlos Sainz e l’ultima Barcellona in rosso

È arrivato il momento, per Carlos Sainz, di correre l’ultimo GP di Spagna con la rossa. Un momento dolceamaro, un crocevia tra quello che è il passato e quello che sarà, per un’ultima stagione ancora tinta di rosso.

Carlos Sainz, Scuderia Ferrari, 2023

L’ultimo Gran Premio di casa tinto di rosso

Uno degli appuntamenti più entusiasmanti del campionato. È proprio quello che sta per prendere il via, ovvero il decimo round del campionato, il Gran Premio di Spagna, nel circuito di Catalogna a Montemelò. Carlos Sainz, all’ultima stagione con Ferrari, si trova a correre l’ultima gara di casa tinto di rosso, sperando di fare qualcosa di importante.

Le altre volte a Barcellona

Essere l’idolo di casa insieme a Fernando Alonso, un titolo che per Sainz non è solo motivo d’orgoglio ma un qualcosa che si riflette anche sulle aspettative, non sempre mantenute. Un rapporto dolceamaro quello tra il numero 55 e il circuito di Barcellona, perchè, se da un lato è supportato da tutti i tifosi spagnoli, in particolare quelli sulla “Tribuna CS55” (il progetto di una tribuna di quasi quattromila posti, ad un prezzo speciale con il merchandising Sainz in regalo, per riunire tutti i tifosi in questa occasione speciale), dall’altro lo spagnolo qui non è mai riuscito a portare a casa risultati importanti.

Il miglior piazzamento in gara, infatti, è stato il quarto posto ottenuto nel 2022, mentre in qualifica ha sfiorato la pole position nel 2023, classificandosi secondo. Tante le posizioni recuperate, tanti i piazzamenti a punti ma mai a podio che rendono la Spagna banco di prova per Ferrari ma soprattutto per Carlos Sainz.

I risultati con Ferrari

Carlos Sainz, 2022, GP di Silverstone
Carlos Sainz, 2022, GP di Silverstone, F1

Un rapporto quello tra la scuderia del cavallino e il pilota spagnolo nato nel 2021, paragonabile ad una montagna russa. Iniziato quando Ferrari, dopo la disastrosa stagione 2020, stava cercando di tornare a battagliare per le prime posizioni. Si può dire che Carlos abbia fatto parte della rinascita del team. Dai momenti difficili fino a quelli che restano indelebili, come la prima vittoria a Silverstone nel 2022, ottenuta dopo una fantastica pole position sul bagnato. Un rapporto che terminerà alla fine della stagione 2024. Ma al momento conta ben 17 podi, 3 importantissime vittorie – Silverstone, Singapore e Australia – e 5 pole position.

Il 2024 come banco di prova

Con una vittoria già conquistata quest’anno, Carlos Sainz arriva al suo GP di casa pronto per riscattarsi dal ritiro canadese e per mettere in luce il suo talento e gli aggiornamenti portati da Ferrari. Un weekend ad alto carico emotivo, ancora tutto da scrivere per poter finalmente riscattare e dimostrare di meritare un posto in F1.

Chissà che l’ultimo Gran Premio in casa, tinto di rosso, resti un weekend da ricordare!

Ginevra Stanghellini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto