Home » Formula 1 » GP Barcellona: super pole di Lando Norris!

GP Barcellona: super pole di Lando Norris!

Dopo una sessione di libere turbolenta, condita da un incendio – fortunatamente senza gravi conseguenze – in Hospitality McLaren, è tempo di qualifiche a Barcellona.

Il poleman del circuito di Montmeló è Lando Norris, che tre anni dopo la Russia torna a partire dalla prima casella. Una super pole, con l’inglese che migliora di ben mezzo secondo il suo tempo del Q2 con un giro magico – dove fa un superfucsia nel settore centrale.

Super Max Verstappen beffato di venti millesimi.

Sembrano non esserci più risultati scontati. Sono diversi i piloti a trovarsi sempre molto vicini. Forse, quella monotonia che stava spaventando sta iniziando ad essere spazzata via. E le emozioni, finalmente, non mancano, anzi.

Grande delusione per la VCARB, con entrambe le auto eliminate in Q1 nonostante il pacchetto di aggiornamenti portato.

Grande gioia, invece, in casa Alpine.

Ricordiamo che Perez – qualificatosi ottavo – partirà solo undicesimo a causa delle tre posizioni di penalità in griglia prese al Gran Premio del Canada per guida in unsafe conditions.

Ma vediamo nel dettaglio i momenti salienti di queste emozionanti qualifiche!

UN ALPINE INCREDIBILE A BARCELLONA: EFFETTO BRIATORE?

La grande sorpresa di Barcellona è la Alpine. Le due monoposto si qualificano al Q3, cosa che non succedeva da Austin 2023. Quel Gran Premio è stato anche l’ultimo in cui Esteban Ocon è riuscito a portare la sua monoposto in Q3.

A Barcellona, Gasly ed Ocon si qualificano rispettivamente settimo e nono. Scalerà, però, di una posizione Ocon, partendo quindi ottavo.

Un sabato davvero positivo, che arriva proprio dopo la notizia del ritorno di Briatore. Che questa novità abbia già impattato in qualche modo in casa Alpine? Non possiamo saperlo. Certo è che l’imprenditore italiano può essere contento, almeno per questo weekend, del risultato. Sperando che dalla prossima stagione, avere sempre entrambe le monoposto in Q3 sia normalità.

L’obiettivo di certo è quello di non perdere queste posizioni in gara, portando così entrambe le monoposto a punti e dando la possibilità ad Ocon anche di farsi perdonare dopo il brutto colpo di Monaco.

FERRARI RITROVA LA POSITIVITÀ DOPO IL CANADA

Un Q2 al filo del millesimo vede un grande brivido per Charles Leclerc. Il pilota rimane ai box e Ferrari si prende il rischio, nonostante tutti i piloti che in quel momento erano dietro al monegasco abbiano deciso di tornare in pista. Un rischio che, alla fine, si è rivelato saggio: Leclerc riesce comunque a qualificarsi per il Q3 e salva un treno di gomme rosse – cosa che non ha fatto invece Mercedes e che potrà rivelarsi positiva per la gara di domani. Cuore in gola per tutto il box del numero Sedici, che alla fine partirà in quinta posizione.

Curva 9 e curva 14 sembrano essere il grande problema delle Ferrari, curve dove invece RedBull vola.

Partirà invece sesto Carlos Sainz, sempre positivo per tutte e tre le sessioni di qualifica e che in generale fino ad ora sta portando avanti un buon weekend – con tanto di miglior tempo, anche, nella terza sessione di libere.

Una terza fila, quindi, tutta rossa.

Una Ferrari che, comunque, non si può ritenere negativa. Non dopo il weekend in Canada, di certo. Il passo è buono, e la gara è ancora tutta da vivere.

MERCEDES POSITIVA, MCLAREN NON MOLLA

Dopo il weekend positivo in Canada, continua questo trend per la Mercedes. Hamilton fa registrare il miglior tempo delle libere 2, si qualifica poi terzo. È quarto invece George Russell, a completare una seconda fila con Mercedes protagonista.

Brivido per Oscar Piastri in Q3, a cui viene cancellato il primo tempo a causa dei track limits. Nel secondo giro, finisce in ghiaia. Paga questo errore, qualificandosi solo decimo. Ma McLaren può consolarsi con una magica pole position di Lando Norris.

Norris che non molla, che fa una magia e piazza la sua macchina in pole e si porta sopra a Max Verstappen di venti millesimi. È la seconda pole position in carriera per l’inglese, che ha la possibilità di inseguire anche la sua seconda vittoria in carriera. Un risultato che conferma ulteriormente i grossi passi avanti fatti da McLaren dalla seconda metà della passata stagione ad oggi.

Sarà sicuramente una gara emozionante, quella di domani a Montmeló.

Stefania Demasi

Studentessa di Relazioni Pubbliche e grande amante dello sport. Il mio sogno da sempre è proprio quello di lavorare in questo mondo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto