Home » Formula 2 » Formula 2: il punto della situazione dopo Spielberg

Formula 2: il punto della situazione dopo Spielberg

Giunti al settimo round di questa intensa stagione di Formula 2, è tempo di cominciare a tirare qualche somma. Le sorprese dell’ultimo appuntamento in Austria, come le due vittorie quasi inaspettate di Jak Crawford e Richard Verschoor, hanno delineato una classifica che non parla ancora chiaro ma ci offre comunque spunti interessanti per qualche confronto. Che quest’anno la lotta al titolo possa arrivare fino ad Abu Dhabi? Le premesse ci sono tutte!

Vesti insiste e resiste

Il pilota che guida la classifica guida anche una monoposto Prema Racing ed è Frederik Vesti. Al suo secondo anno nella categoria, il danese sembra aver messo la freccia in direzione titolo e stacca di 20 punti il suo primo inseguitore. Distacco, questo, che può sembrare abbastanza grande ma niente è sicuro in questi campionati. Vesti, per ora, resiste e dall’Austria si dirige al prossimo round di Silverstone molto soddisfatto: secondo in qualifica, nono nella Sprint Race massimizzando il risultato e un terzo posto nella Feature lo confermano tranquillamente al primo posto. Sarà in grado di reggere la pressione fino alla fine?

from @HqFormula on Twitter

Pourchaire e Iwasa inseguono

Vanno con lo stesso ritmo il francese della ART GP e il giapponese della DAMS. Entrambi, infatti, sono determinati a non lasciare alcun punto per strada per raggiungere, e poi superare, Frederik Vesti in cima alla classifica. Tra di loro solo 4 punti che non bastano a Pourchaire per stare tranquillo. Iwasa, infatti, arriva da un weekend fatto di rivincite, partito male con una qualifica difficile ma concluso in bellezza con un secondo posto che lo porta praticamente affianco al francese. E’ proprio Pourchaire, quindi, ad aver bisogno di confezionare un weekend pulito a Silverstone per rientrare definitivamente in gioco dopo delle opache prestazioni in Austria.

from Formula Motorsport Limited and DAMS on Twitter

Le sorprese: Verschoor e Maini

Quando a inizio stagione avevamo indicato dei nomi da tenere d’occhio, ci erano letteralmente sfuggiti sia Verschoor che Maini. Purtroppo, oseremmo dire. Entrambi, infatti, ci hanno stupito e ora si ritrovano insieme a certezze come Martins, Hauger e Bearman in corsa per posizioni importanti.

L’olandese della MP Motorsport arriva da una fantastica vittoria nella Feature Race austriaca, la prima di quest’anno. i punti conquistati, infatti, lo portano al quinto posto generale, alle spalle di un avversario scomodo come Ollie Bearman.

Kush Maini, invece, ha ribaltato ogni aspettativa possibile: se pensavamo che Boschung, dopo anni nella categoria, avesse finalmente potuto avere la chance per lottare con i più forti, ci sbagliavamo di grosso. Al suo posto, il rookie indiano sta trascinando la Campos Racing lontano dalle ultime posizioni in classifica a cui era ormai tristemente abituata. Maini, alla sua prima stagione, è addirittura decimo dopo 7 round!

Gli indecifrabili: Doohan, Daruvala, Leclerc

Se dobbiamo fare dei nomi, invece, su chi ancora non ci ha fatto capire nulla sono proprio loro tre. A metà stagione, infatti, gli alti e bassi di Doohan, Daruvala e Leclerc non ci permettono di capire se è stata solo sfortuna. Tutti e 3, infatti, non hanno convinto al 100% nessuno: Doohan è solamente nono, in una stagione dove avrebbe dovuto lottare per il titolo; Daruvala si è nuovamente perso, dodicesimo e con un piede fuori dalla categoria; Leclerc, infine, al suo primo anno ha collezionato troppi zeri per colpe altrui, rovinando le sue possibilità di poter fare bene.

Per loro è tempo di rimboccarsi le maniche e dimostrare che non tutto è perduto. Silverstone è l’occasione per ribaltare le carte in tavola e per riprendere la direzione giusta.

Come dicevamo, è ancora presto per delle vere e proprie sentenze, ma quel che è certo è che questo campionato potrà essere combattuto davvero punto su punto, parola di Mult1formula!

Alessia Di Virgilio

Studentessa di Comunicazione all'Università degli Studi di Milano con una grande passione per la scrittura e il mondo dello sport.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto