Home » Formula 2 » Prema Team: la definizione di dominio

Prema Team: la definizione di dominio

 Il bilancio di una stagione di successi senza precedenti

Prema
From: @PREMA_Team on Twitter

Che seguiate o meno le formule minori avrete sicuramente sentito almeno una volta il nome “Prema” e conclusa questa insolita e difficile stagione 2020 assieme ad esso vengono spontanee parole come “successo”, “dominio” e “vittorie”. Se invece seguite almeno una categoria tra Formula 2, Formula 3, Formula Regional e Formula 4 italiana avete potuto vedere con i vostri stessi occhi i grandi risultati ottenuti dal team italiano originario della provincia di Vicenza che ha portato a casa otto titoli – quattro piloti e quattro team – in una sola stagione.

Innanzitutto diamo un breve sguardo alla Storia del team. Prema Racing è stata fondata nel 1983 dagli italiani Angelo Rosin e Giorgio Piccolo. Anno dopo anno si è distinta nelle varie categorie in cui compete diventando il terzo team più vincente in Italia dietro solamente ai team di Formula 1 Scuderia Ferrari e AlphaTauri, ex Toro Rosso. Tutt’oggi la gestione resta a base familiare: Angelo è team principal di Prema Powerteam mentre il figlio René è team principal di Prema Racing.  La sede si trova ancora in Italia, precisamente nel paese veneto di Grisignano di Zocco. Alcuni nomi importanti che hanno corso almeno una stagione in Prema sono Lance Stroll che ha conquistato la Formula 4 italiana nel 2014 e la Formula 3 europea nel 2016, Pierre Gasly che ha conquistato il titolo di GP2 nel 2016 e Charles Leclerc che ha conquistato il titolo in Formula 2 nel 2017.

FORMULA 4 ITALIANA

Nemmeno quest’anno il team Prema ha deluso nella Formula 4 italiana: campionato dove ha conquistato quattro titoli piloti negli ultimi 6 anni. Quest’anno il titolo team è stato conquistato con 6 vittorie totali e 101 punti di vantaggio sul secondo grazie ai quattro piloti schierati in griglia: Gabriele Minì, Dino Beganovic, Gabriel Bortoleto e Sebastian Montoya. Sorprendentemente il titolo piloti è stato vinto dal rookie siciliano Minì con tre gare di anticipo e, inoltre, lo svedese Beganovic ha ottenuto il terzo posto in classifica, anch’egli alla prima esperienza nelle monoposto.

FORMULA REGIONAL

Per il secondo anno di fila il team italiano si è imposto anche nella Formula Regional sia nella classifica piloti che nella classifica team. Il titolo piloti è stato conteso per tutta la stagione da ben tre piloti su quattro di quelli schierati in griglia da Prema – Gianluca Petecof, Arthur Leclerc e Oliver Rasmussen – conquistato infine dal rookie brasiliano Petecof, con 4 vittorie in totale. Ciò che colpisce maggiormente sono i 347 punti di distacco nella classifica team tra Prema e Kic Motorsport, che dimostra e consolida il dominio del team nella categoria.

FORMULA 3

Dopo la straordinaria stagione 2019 in Formula 3 con il titolo piloti conquistato da Robert Shwartzman, seguito dai due compagni di squadra Armstrong e Daruvala, e il titolo team conquistato con l’enorme vantaggio di 304 punti, anche quest’anno Prema ha mantenuto il suo dominio nella categoria schierando in pista Oscar Piastri, Frederick Vesti e Logan Sargeant.

In totale i tre piloti hanno conquistato 7 vittorie restando per tutta la stagione in lizza per il titolo, in particolare l’australiano Piastri e l’americano Sargeant si sono divisi la testa della classifica nei 9 round disputati. Ad ottenere la meglio è stato il pilota australiano che ha conquistato il titolo da rookie provenendo da campione della Formula Renault Eurocup. Per quanto riguarda il titolo team il distacco con il team Trident è sicuramente minore rispetto all’anno precedente, ma resta comunque imponente: 209 punti.

FORMULA 2

La stagione di Formula 2 per il team Prema è stata, invece, una grande ripresa dalla difficile stagione del 2019, la quale era stata conclusa con il nono posto nella classifica team e una sola vittoria. Quest’anno il team ha schierato in griglia gli ultimi due campioni di Formula 3: Mick Schumacher e Robert Shwartzman, che hanno conquistato il titolo rispettivamente nel 2018 e nel 2019. I due piloti hanno conquistato 6 vittorie in totale e riportato il titolo team in Prema dopo un digiuno durato 4 anni: l’ultima volta il titolo era stato conquistato nel 2016 quando la categoria prendeva il nome di GP2 series. Il titolo pilota, invece, è tornato dopo 3 anni dalla vittoria di Leclerc: Schumacher è diventato campione dopo una lotta sia con il compagno di squadra che con Callum Ilott. La grande stagione compiuta dal tedesco all’insegna della costanza gli ha permesso di sbarcare in Formula 1 dove correrà la prossima stagione per il team Haas.

QUAL È LA CHIAVE DEL SUCCESSO?

A questo punto delle domande sorgono spontanee: qual è la chiave del successo? Che cosa ha reso il team così vincente in ogni categoria a cui ha preso parte? 

Sicuramente dietro a tutti questi successi ci sono quattro gruppi di ingegneri, meccanici, ecc che riescono a lavorare in armonia garantendo ai piloti delle monoposto (quasi) sempre nelle migliori condizioni e assicurando buoni piazzamenti in qualifica e in gara. Questo fatto si evidenzia guardando i distacchi enormi ottenuti quest’anno nelle classifiche team: Formula 3 (209 punti) e Formula Regional (347 punti).

A tutto il lavoro del team si aggiunge un vivaio di piloti talentuosi principalmente proveniente dalla Ferrari Driver Academy, ma non solo. La collaborazione tra Prema e FDA è molto duratura (l’inizio risale infatti al 2011) e attualmente su nove piloti facenti parte del progetto otto di essi hanno corso almeno una stagione con Prema. Non solo i piloti della FDA, però, hanno dimostrato il loro talento durante questa stagione: Oscar Piastri, membro della Renault Sport Academy, e Gabriele Minì, non facente parte di alcun particolare progetto, sono riusciti a conquistare il titolo nelle rispettive categorie e a dimostrare il loro talento.

La stagione 2020 per il team Prema si è dimostrata l’effettiva definizione di dominio assoluto ottenuto grazie ad un grande lavoro del team e al talento dei piloti. L’appuntamento si rinnova nel 2021, con la curiosità di vedere se qualche team riuscirà ad infastidire la Prema e chi saranno i nuovi talenti che emergeranno dalle nuove line-up.

Lucia Emilia Saugo

Studentessa al liceo scientifico, da sempre sogno di lavorare nel mondo del motorsport e Multiformula è la possibilità di raccontare a parole mie questa grande passione. Mi occupo principalmente di Formula 2 e Formula 3 e gestisco la rubrica dei record.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto