Home » Formula 1 » REPORT F1: GP di Stiria, Max Verstappen blinda la pole, le Mercedes inseguono.

REPORT F1: GP di Stiria, Max Verstappen blinda la pole, le Mercedes inseguono.

Max Verstappen conquista la pole position nel gran premio di casa della Red Bull. Mai impensierito dalle frecce d’argento che hanno compiuto molte imperfezioni durante i propri giri. Secondo Bottas ma dovrà scontare la penalità maturata il venerdì quindi partirà quinto lasciando la prima fila al compagno di squadra Lewis Hamilton. In terza posizione partirà l’altro inglese della Mclaren, Lando Norris.

Q1

I track limits daranno molto filo da torcere ai nostri protagonisti . Solo chi riuscirà a non tagliare curva 9 e 10 la spunterà per il giro migliore. Ad aprire le danze Latifi e le due Haas che non perdono tempo, con un circuito cosi corto il traffico sarà alto e maggiori le difficoltà per compiere il giro perfetto. I margini del middle field sono strettissimi quindi tutti sono da tener conto. Il giro veloce della prima parte lo registra Max Verstappen , per soli 48 millesimi davanti Valterri Bottas e sorprendentemente per 95 millesimi su un velocissimo Lando Norris. Inedito il nono posto di Latifi montando in anticipo il secondo treno di gomme, con oltre 5 decimi di distacco dal suo compagno di squadra George Russell. Delude per ora Ricciardo che è addirittura a 9 decimi da Norris. Per il secondo tentativo i distacchi si sono ridotti all’osso tanto da avere Latifi non qualificato per soli 33 millesimi su Ricciardo che pecca sulle curve a media/alta velocità! Superlativi George Russel qualificato in 12 esima posizione e Giovinazzi che con un guizzo la mette davanti alla Mclaren in 13 esima posizione! Curiosità: Sainz richiede l’aiuto del suo ingegnere di pista per l’ultimo giro sulle curve 6 e 7.
Eliminati della sessione:
16) Latifi
17) Raikkonen
18) Ocon
19) Schumacher
20) Mazepin

Q2

Iniziamo la sessione con i big che scelgono la gomma gialla per tagliare il traguardo delle Q2. Le Mercedes sono deluse dal giro , l’inglese addirittura va al bloccaggio , pagando 7 decimi dal giro di Bottas. Si migliora nel secondo tentativo sempre con le medie in 5 posizione. Tutti gli altri montano gomma rossa, e i distacchi si riducono al massimo, Gasly conquista la prima posizione con uno splendido 1:04:429. Sempre con gomma rossa abbiamo Lando Norris a +0.024 da lui in 4 posizione. Fatica ancora l’australiano che non riesce ad eguagliare le prestazioni del compagno, in seria difficoltà in questa sessione.
Quando mancano 4 minuti alla fine della sessione l’epta-campione del mondo decide di montare un nuovo set di gomme gialle per provare di migliorarsi in solitaria: quinta posizione a soli +0.083 dal primo.
Ultimo tentativo deciso dai track limits, Vettel e Sainz registrano lo stesso tempo in 1:04.711 (che avrebbe valso solo la 12 esima posizione) ma viene cancellato. Lo spagnolo ha risentito molto di sottosterzo. Alonso invece riesce finalmente ad agguantare il Q3 con un ottimo settimo posto. Primo di questa sessione Sergio Per
Eliminati:

11)Russell
12) Sainz
13) Ricciardo
14) Vettel
15) Giovinazzi

 Max Verstappen
Q3

Gli animi iniziano a riscaldarsi, mancano solo 10 minuti allo scoprire chi sarà a conquistare la seconda pole della storia del GP di Stiria. Lewis Hamilton soffre di un leggero sottosterzo che gli vale la seconda posizione ma ha ben 3 tentativi avendo risparmiato un set di gomme nel Q2. Paga oltre 4 decimi dalla strabiliante RB14 di Max Verstappen che sembra essere inarrivabile. Mancato in tutte le prove libere, il passo di Lando Norris impensierisce addirittura le altre due vetture della Mercedes e della Red Bull. Registra un incredibile giro che lo posiziona nell’ultimo gradino del podio, proprio come lo scorso GP d’Austria.
Anche se Bottas si migliora tanto da arrivare a 2 decimi da Verstappen conquistando la seconda posizione che gli varrà la quinta piazza domani. In 6 posizione troviamo Gasly che sembra averne di più della Ferrari del monegasco in 7. La Ferrari mai davvero competitiva durante questa qualifica. Due giri superlativi da parte dell’olandese che partirà davanti a tutti domani davanti al suo pubblico di orange.

La classifica completa:

Imma Aurino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto