Home » Formula 2 » F2 e F3 verso il GP di Gran Bretagna

F2 e F3 verso il GP di Gran Bretagna

Con il British GP si concluderà la triple header che ha visto impegnate F2 e F3 nelle prime settimane di quest’estate dal meteo incerto. La Formula 2 e la Formula 3, infatti, sono dapprima volate in Spagna, sul circuito di Barcellona, per poi tornare tra le montagne dell’Austria, al Red Bull Ring. Prima di mettere piede a Silverstone, però, ci piacerebbe riassumere in qualche paragrafo la situazione attuale di entrambi i campionati, ad oggi ancora molto combattuti e con tante incognite.

Partiamo dalla Formula 3: una questione tra Fornaroli, Minì e Browning

In Spagna, era stato proprio il pilota italiano della Trident Leonardo Fornaroli a concludere il round in testa alla classifica del campionato. Grazie all’ottava posizione della Sprint Race e al terzo posto conquistato nella Feature Race, Fornaroli aveva guadagnato qualche punto di vantaggio sui suoi diretti inseguitori. Gabriele Minì, connazionale della ART GP e l’inglese Luke Browning, però, non sono stati certo con le mani in mano. Dopo un round spagnolo non brillante in cui il migliore risultato è stato quello di Browning nella gara della domenica (quarto posto), le cose si sono nettamente ribaltate in Austria.

Con la pole position conquistata il venerdì, è sembrato tutto facile a Luke Browning sulla pista stiriana. Nonostante una penalità nella Sprint Race, al termine del weekend è lui ad aver scalzato Fornaroli in cima alla classifica grazie soprattutto alla vittoria nella Feature Race. Il pilota italiano della Trident, infatti, poco ha potuto fare per difendersi questo fine settimana, vissuto tra errori e altrettante rimonte. Ne ha approfittato anche Minì che, tornando sul podio nella gara della domenica, recupera qualche punto in classifica ed è ora secondo, a 11 punti da Browning.

foto di gettyimages.com

Passiamo alla Formula 2: Aron in testa senza vittorie

Sembra un paradosso ma è così: l’attuale leader del campionato di Formula 2 è Paul Aron, pilota estone dell’Hitech GP, che in questa stagione non ha mai vinto una gara eppure la costanza nei risultati lo sta premiando eccome. Aron, infatti, è l’unico pilota sulla griglia ad essere salito sul podio in tutti e 6 i round finora disputati ed è grazie a questo che ad oggi domina la classifica di F2 con 117 punti. Mentre Franco Colapinto esordirà nelle FP1 di formula 1 con la Williams, a impensierire Aron a Silverstone ci saranno Isack Hadjar, secondo in classifica a 11 punti dalla vetta, e Gabriel Bortoleto, in uno straordinario stato di forma, che vuole recuperare il distacco dalla prima posizione a tutti i costi.

In questi primi due appuntamenti della triple header, la Formula 2 ha inoltre avuto ben 4 vincitori diversi: a Barcellona è tornato il Victor Martins che conoscevamo, primo nella Sprint Race, mentre Jak Crawford si è aggiudicato la Feature; a Spielberg, invece, Ollie Bearman spazza via le difficoltà finora avute e vince la Sprint, mentre la Feature Race è del rookie Gabriel Bortoleto.

foto di gettyimages.com

Dal 2020, inoltre, Silverstone è stata la sede di almeno un primo vincitore di Formula 2: Yuki Tsunoda nel 2020, Richard Verschoor nel 2021, Jack Doohan nel 2022 e Victor Martins nel 2023 hanno tutti conquistato la loro prima vittoria in categoria su questo circuito. Che possa succedere anche questo weekend? Non ci resta che attendere i semafori!

Alessia Di Virgilio

Sono una studentessa di Sport Digital Marketing & Communication, laureata in Comunicazione e con un'instancabile passione per la scrittura e lo sport, un mondo che non manca mai di ispirarmi ed emozionarmi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto