Home » Formula E » Doppio appuntamento notturno per la Formula E!

Doppio appuntamento notturno per la Formula E!

 Inizia in Arabia Saudita la settima stagione di Formula E, scopriamo insieme il circuito di Diriyah.

di Martina Spinello

Nelle giornate di venerdì 26 e sabato 27 febbraio si aprirà la settima stagione di Formula E, la prima come Campionato Mondiale riconosciuto dalla FIA.

Il weekend ospiterà due gare, entrambe svolte in notturna nel circuito cittadino di Diriyah, in Arabia Saudita. 


Foto: @FIAFormulaE on Twitter


Il tracciato, lungo 2.49 km, è composto da 21 curve, per l’occasione tutte illuminate da 600 LED installati dal ministero reale dello sport dell’Arabia Saudita nel corso del mese di dicembre. I fari LED consentono un risparmio energetico del 50% rispetto ad un’illuminazione classica e si stima quindi che il consumo totale di energia (interamente derivata da fonti rinnovabili) nel weekend sarà pari a 1,5 Kw.


Il circuito è situato nel deserto, nei pressi delle vecchie mura di Riyadh, Sito Patrimonio dell’UNESCO dal 2010. Un landscape sicuramente molto suggestivo per i piloti che si ritroveranno ad affrontare curve e rettilinei in un contesto ricco di storia. Il circuito è stato leggermente modificato per seguire i protocolli e gli standard FIA, che ha lavorato in collaborazione con l’UNESCO per preservare il patrimonio artistico e culturale del luogo.

 

Foto: MWLsport.it

Questo doppio appuntamento a Diriyah vede per la prima volta nella storia della Formula E una gara in notturna, dopo che il circuito è stato utilizzato già dalla stagione 2018-19 in giornaliero.

L’anno scorso a trionfare nel deserto saudita sono stati Sam Bird (Envision Racing) in Gara 1 e Alexander Sims (BMW) in Gara 2. Chi riuscirà a salire sul podio questo weekend?

___


Per un recap sull’imminente inizio di stagione leggi anche: Aspettando la settima stagione di Formula E

Martina Spinello

Laureata in Economia all'Università degli Studi di Padova e studentessa magistrale di Entrepreneurship and Innovation, seguo la Formula 1 da quando Schumi vinceva i mondiali con la Rossa. Affascinata dall'aspetto economico e politico che sta dietro al Motorsport, scrivo per Multiformula articoli riguardanti le dinamiche che muovono il Circus.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto