Home » Formula E » Formula E: alla scoperta del circuito di Berlino

Formula E: alla scoperta del circuito di Berlino

Torna la Formula E con le ultime due gare della stagione che decideranno il team e il pilota campione!

Berlino ospiterà il 14esimo e 15esimo round nelle giornate del 14 e 15 agosto, un doppio appuntamento nella capitale tedesca come chiusura di stagione.

La gara si svolgerà al Tempelhof Airport, un circuito cittadino che si snoda nel piazzale dello storico aeroporto tedesco. Il Tempelhof non è più un aeroporto attivo dal 2008 e da allora è stato convertito in parco pubblico. Oltre alla Formula E, questo luogo ospita anche festival, concerti e fiere commerciali. 

Le caratteristiche tecniche:

Nella sua prima edizione del 2014/2015, il circuito misurava 2,47 km con 17 curve, successivamente è stato poi modificato, accorciando il tracciato a 2,35 km con solo 10 curve e un nuovo rettilineo. Nel corso del weekend, il tracciato verrà percorso in due sensi di marcia differenti: il sabato in senso antiorario e la domenica in senso orario.

Il circuito è caratterizzato da un cemento ad alta aderenza che influirà pesantemente sulle riserve di energia delle vetture, rendendo necessario il ricorso a strategie di gara diversificate.

Nella scorsa stagione la capitale tedesca ha ospitato ben 6 E-prix, gli ultimi appuntamenti del campionato. Sono state della gare decisive per incoronare Antonio Felix Da Costa campione della Formula E. Oltre a ciò, abbiamo anche assistito alla prima doppietta Mercedes-EQ, composta da Stoffel Vandoorne e Nyck De Vries.

Quest’anno il titolo assume ancora più importanza in quanto, dato il riconoscimento FIA, si incoronerà il primo World Champion. Sarà anche presente parte del pubblico sugli spalti, sono previsti infatti 10.000 posti in tribuna.

Chi si aggiudicherà il titolo piloti e costruttori nella capitale tedesca? Non perdere l’appuntamento nel weekend!

Martina Spinello

Laureata in Economia all'Università degli Studi di Padova e studentessa magistrale di Entrepreneurship and Innovation, seguo la Formula 1 da quando Schumi vinceva i mondiali con la Rossa. Affascinata dall'aspetto economico e politico che sta dietro al Motorsport, scrivo per Multiformula articoli riguardanti le dinamiche che muovono il Circus.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto