Home » Formula Regional » FRECA » Le stelle del secondo anno che stanno brillando nella FRECA 2022

Le stelle del secondo anno che stanno brillando nella FRECA 2022

L’edizione 2021 di FRECA ha riservato molte sorprese per quanto riguarda i rookie, sia in positivo che in negativo. Molti di loro, per la stagione 2022, hanno deciso di lasciare la categoria per fare il grande salto verso la Formula 3, come Isack Hadjar (rookie champion 2021, che ha da poco vinto la sua prima gara in F3) e Francesco Pizzi (che, dopo un 2021 al di sotto delle aspettative, è riuscito a trovare un sedile in F3 con Chaurouz). Altri, invece, hanno deciso di lasciare l’intero mondo delle corse, come Thomas Ten Brinke (ritirato a metà della scorsa stagione per ragioni di salute mentale) e Andrea Rosso (che ha comunicato la decisione di abbandonare il mondo automobilistico, per motivi non meglio specificati, durante la scorsa pausa invernale)

Altri ancora hanno deciso di prendersi un altro anno per provare a vincere il titolo, prima di migrare verso le serie più importanti, quelle internazionali. Tra questi, molti si sono messi in luce durante la prima tappa di questo campionato: come Lorenzo Fluxa, Gabriele Minì e Dino Beganovic.

FRECA 2022
https://formularegionaleubyalpine.com/

Lorenzo Fluxa

Lorenzo Fluxa, diciassettenne di Palma di Maiorca che corre con la doppia nazionalità inglese e spagnola, è un pilota che è sempre rimasto lontano dai riflettori (al contrario della sorella dodicenne, Luna, che è da poco entrata nel Mercedes Junior Team). Se, all’inizio del 2020, un ottimo secondo posto nella F4 UAE aveva fatto ben sperare, un sesto posto nella F4 spagnola aveva un po’ abbassato le aspettative.

Nella sua prima stagione in FRECA, il 2021, con Van Amersfoort non ha raccolto nemmeno un punto, finendo la stagione al venticinquesimo posto.

Nel 2022 è passato alla R-ace Gp ed ha conquistato i suoi primi punti, con un ottimo terzo posto nella prima gara dell’anno. Nella seconda gara del week-end è stato sfortunato, arrivando ventitreesimo, dopo essere stato rallentato da un incidente di altri due piloti.

Ma qualora Lorenzo dovesse correre il resto della stagione come ha fatto nella prima gara, avrebbe tutte le carte in tavola per raggiungere la sorellina minore in uno dei grandi Junior team.

FRECA 2022
https://formularegionaleubyalpine.com/

Gabriele Minì

Il giovane pilota siciliano è colui che, l’anno scorso, più di tutti, si è avvicinato ad Hadjar in classifica rookie, sebbene non sia riuscito a superarlo.

Gabriele è tornato, perciò, per un secondo anno sempre con Art GP per provare a riconfermare la scuderia francese come la vincitrice del titolo piloti e per portarsi a casa anche un titolo costruttori, che era mancato lo scorso anno.

Gabriele, durante tutti i test pre-stagionali si è dimostrato il più veloce, facendo ben sperare sulle sue chance per la vittoria del campionato. La prima gara della stagione, però, non è andata altrettanto bene: ha concluso Gara 1 del week-end italiano al quindicesimo posto.

Il sedicenne siciliano si è riscattato nella seconda gara del week-end, portando a casa un ottimo terzo posto, conquistando il primo podio (e i primi punti della stagione).

Insomma: Gabriele ha tutte le carte in regola per togliersi delle belle soddisfazioni, guidando per il resto della stagione come ha dimostrato di saper fare.

FRECA 2022
https://formularegionaleubyalpine.com/

Dino Beganovic

Il nome che è sulla bocca di tutti è quello di Dino Beganovic. Il giovane pilota ha infatti superato di gran lunga le aspettative in questo inizio di campionato di FRECA 2022. Il diciottenne svedese, infatti, ha strabiliato grazie ad un podio ed una vittoria nel primo week-end della stagione, che gli sono valsi il primo posto nella classifica provvisoria.

E, se nella precedente stagione, una Prema di gran lunga al di sotto delle aspettative gli aveva impedito di dimostrare quanto bene avesse fatto nella F4 italiana 2020, quest’anno promette di dargli la possibilità di portarsi a casa la vittoria del campionato a fine stagione.

E, per quanto sia presto parlare di titolo piloti dopo una sola tappa di campionato, le probabilità sono tutte a favore dello svedese Ferrari Driver Academy.

MON_FR_DL-0334
https://formularegionaleubyalpine.com/

Elisa Mantovani

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto