Home » F3: l’ultima feature race del 2021

F3: l’ultima feature race del 2021

Trident vince il titolo grazie a Doohan e Novalak, primo e terzo al traguardo

La domenica russa si apre con l’ultima gara della stagione 2021 di Formula 3.

Con la cancellazione di gara 2 del sabato, la classifica rimane congelata dopo l’unica sprint race del weekend corsasi il venerdì. Con il titolo di campione già in tasca, Dennis Hauger prova a divertirsi non avendo nulla da perdere mentre Jack Doohan ha, invece, tanto da conquistare: nell’australiano che parte dalla pole position sono riposte le speranze del team Trident, in lotta con la Prema per il titolo a squadre.

PRIMI GIRI DI CAOS

Già dallo spegnimento dei semafori i piloti Trident non perdono tempo e cercano di allungare il più possibile sui loro avversari. Jack Doohan mantiene la testa del gruppo, nonostante la presenza insistente di Novalak alle sue spalle e addirittura al suo fianco nel tentativo di proteggersi da Hoggard, terzo incomodo.

Hauger, partito nono a causa di una qualifica non brillante, recupera subito e alla fine del primo giro è già sesto. Stessa cosa prova il compagno Arthur Leclerc che riesce subito a portarsi in zona punti. Mentre Crawford, Martins e Rasmussen battagliano tra loro e Vesti super Hoggard per la terza posizione, Hauger e Correa si studiano e si attaccano a vicenda. Purtroppo si sa che tra i due litiganti il terzo gode, perciò da dietro arriva Sargeant che si infila tra i 2 prendendo la posizione. Partenza tranquilla, vero?

RISCHIO TRIDENT

L’1-2 Trident non viene mai messo in discussione per quasi tutta la durata della gara. Doohan e Novalak, però, sono molto vicini e non perdono occasione per infastidirsi a vicenda. Se inizialmente era solo un modo per cercare di allungare su Vesti, giro dopo giro i due cominciano a ingaggiare una vera e propria lotta alla prima posizione!

I due piloti rischiano grosso in più occasioni e il muretto Trident non ne è affatto contento. Infatti, dopo che Novalak ha tentato il sorpasso su Doohan e i due sono finiti entrambi lunghi su cordoli e dissuasori, il team si apre in radio con loro, pregandoli di non fare mosse azzardate e di pensare al risultato di squadra. Purtroppo, a complicare la situazione è Frederik Vesti che arriva alle spalle dei due Trident e comincia a impensierirli data la sua velocità.

from @FIAFormula3 on Twitter

Nonostante il “battibecco” in pista, è Doohan a mantenere la prima posizione, il quale viene subito messo in guardia dal suo team: se Novalak dovesse essere più veloce di te lascialo andare e proteggi la tua posizione.

Nonostante l’avvertimento però l’australiano fa sudare la posizione a Novalak, che ci prova in svariate occasioni senza mai riuscirci anche a causa di un errore del francese stesso. E’ proprio questa svista che porterà Vesti tanto vicino da poterlo sorpassare, mettendo fine a quella lunga parentesi di dominio della gara delle due Trident.

CASO HAUGER: DIVERTIMENTO FINITO IN FRETTA

Il neo campione di Formula 3 è stato protagonista di molti sorpassi in una gara ricca di azione. Purtroppo per lui e per la Prema però la sfortuna è sempre dietro l’angolo.

Nel duello tra Correa e Martins si aggiunge presto anche Hauger, ritrovandosi appena davanti a Rasmussen. E’ quest’ultimo a sbagliare il punto di frenata arrivando al bloccaggio, colpendo il povero Hauger che va in testacoda. Posto sbagliato al momento sbagliato per il norvegese, che ricomincia da capo dal fondo della griglia con gomme nuove per rubare almeno il giro veloce a Novalak.

ULTIMO PODIO DELLA STAGIONE: LA TRIDENT VINCE IL TITOLO

Alla fine dei 20 giri previsti, è Jack Doohan a tagliare il traguardo davanti a tutti, prendendosi una sorta di rivincita dalla gara del venerdì che l’ha costretto a dire addio al campionato. Dietro di lui passa Vesti e poi il compagno di squadra Novalak, che ringrazia in italiano nel suo team radio.

E’ così che la Trident spezza il dominio Prema nel campionato a squadre. Pochissimi punti dividono le due scuderie italiane, ma il lavoro di Doohan, Novalak e Schumacher nella seconda parte di stagione ha portato i suoi frutti. La Prema si congratula con i nuovi vincitori, festeggiando comunque un secondo posto a squadre e soprattutto il proprio campione, Dennis Hauger.

(Photo by Joe Portlock – Getty Images)

E’ con questo bel podio che salutiamo la stagione 2021, ricca di emozioni e colpi di scena. Multiformula vi ricorda la gara di Formula 2 alle 10.20 ora italiana e quella di Formula 1 alle 14 sempre sul circuito di Sochi.

Il countdown per il ritorno della Formula 3 è già ripartito: il 2022 è molto vicino!

Alessia Di Virgilio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto