Home » Sponsor Sunday: George Russell e Maisy Kay.

Sponsor Sunday: George Russell e Maisy Kay.

Una partnership inusuale.

I piloti di Formula 1 sono soliti decorare il casco con disegni, colori e scritte che hanno un significato ben preciso. Alcuni design ricordano il primissimo casco usato nei kart, altri possono avere un significato scaramantico. Sul casco di Antonio Giovinazzi, per esempio, è presente un’ape, considerata da lui, da buon italiano, come animale portafortuna. Poi ancora i colori del proprio paese, il giallo e il rosso di Carlos Sainz, le tre linee verticali della bandiera tedesca per Sebastian Vettel e la striscia biancorossa di Charles Leclerc. Nei caschi troviamo anche gli sponsor del pilota e della scuderia, come Estrella Galicia che da sempre segue Sainz, Kimoa per Alonso (il brand è di proprietà del pilota spagnolo) e molti altri.

casco George Russell, Formula 1
Fonte: @mdm_designs via Twitter

Fra tutti questi sponsor, ne troviamo uno particolare sul casco di George Russell: Maisy Kay

Chi è Maisy Kay?

Questo nome non si riferisce ad un’azienda o a una società milionaria che si può permettere una sponsorizzazione ai livelli della Formula 1. Maisy Kay è una persona, o meglio, una cantante. Maisy è una pianista e cantautrice autodidatta che ha scritto e prodotto più di 200 canzoni. Ha lavorato anche con produttori di fama internazionale come Kenny Harris (Panic! At the disco), Captain Cuts (Ellie Goulding) e Martin Brammer (Olly Murs). Maisy ha iniziato a cantare a soli 5 anni e da qualche anno, vive a Los Angeles per proseguire la sua carriera artistica. Fra le sue ispirazioni cita leggende come i Queen e i Beatles.

Maisy Kay
Fonte: @MaisyKay via Twitter

Vi starete chiedendo perché George Russell è sponsorizzato da una cantante. Ebbene, tutto è nato nell’estate 2019, quando la giovane cantante inglese incontra il pilota della Williams al Gran Premio di Silverstone. Maisy, cresciuta in una famiglia appassionata di Formula 1, è stata ospite della storica scuderia fondata da Frank Williams. Dopo aver fatto un tour guidato del garage, ha legato molto col pilota inglese. Infatti, i due condividono comuni interessi ed entrambe le loro famiglie provengono da Wolverhampton, West Midlands. “Io e la mia famiglia siamo grandissimi fan di Formula 1 e non vedevo l’ora di incontrare George a Silverstone” dice Maisy Kay.

La famiglia di Maisy non è estranea al Circus, anzi, molti di noi conosceranno sicuramente l’azienda del padre Jonathan: ROKiT. Il nome completo di Maisy è infatti Maisy Kay Kendrick e il padre Jonathan è CEO e Chairman di tutte le aziende del gruppo ROK, acronimo di Return Of Kendrick. ROKiT nel 2019 era title sponsor della Williams e non stupisce quindi come Maisy e George abbiano fatto ad incontrarsi.

Dopo aver parlato di musica e di macchine, interessi comuni ai due giovani inglesi, hanno deciso di sponsorizzarsi e promuoversi a vicenda. Ecco perché, a partire da metà 2019, troviamo la scritta “Maisy Kay” sul casco del pilota inglese, ancora presente nonostante ROKiT si sia ritirata a inizio 2020 come main sponsor del team Williams. ROKiT è ora title sponsor di un team di Formula E, ROKiT Venturi Racing, la cui team principal non è altro che Susie Wolff, ex pilota Williams e moglie del TP Mercedes Toto Wolff.

Maisy Kay e George Russell, Formula 1
Fonte: @WilliamsRacing via Twitter

George Russell commenta così il suo incontro con la cantante: “Ho mostrato il box e la macchina a Maisy Kay, sapeva già un po’ di cose di Formula 1, la sua famiglia è da sempre molto appassionata di questo sport. Mi è davvero piaciuta la sua musica e sono felice di essermi offerto di promuovere il suo nuovo EP”. Maisy invece aggiunge di essere felice di promuovere la sua musica a una nuova audience, “è una grande opportunità e sono certa che i fan saranno contenti di vedere George in uno dei miei prossimi video”.

Nel novembre 2019 George e Maisy hanno partecipato insieme alla premiere del film Ford Vs Ferrari al TCL Chinese Theatre di Hollywood, California.

Maisy Kay e George Russel, pilota Formula 1
Fonte: Shutterstock Photos

George Russell in Mercedes il prossimo anno, continuerà questa partnership?

Nonostante la partnership fra il pilota e la cantante non sia legata alla scuderia, stupisce il fatto che al famoso Gran Premio del Sakhir dello scorso anno, quando George ha sostituito il 7 volte campione del mondo Lewis Hamilton a bordo della Mercedes, non era presente il nome di Maisy sul casco creato appositamente per la livrea tedesca. Non ci resta che attendere il prossimo anno, quando George subentrerà con un contratto a lungo termine al finlandese Bottas per sapere se rivedremo ancora il logo della cantante sul casco di Russell. Senza dubbio, si tratta della partnership meno comune fra tutti gli sponsor della massima categoria del Motorsport.

casco George Russell , Formula 1
Fonte: @GeorgeRussell63 via Twitter

Martina Spinello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto