Home » Formula Regional » FRAC » Arthur Leclerc: una vittoria scontata?

Arthur Leclerc: una vittoria scontata?

Come da pronostico Arthur Leclerc, pilota della FDA e Prema, è riuscito a conquistare il titolo di Campione di Formula Regional Asiatica insieme ai Mumbai Falcons. Questo risultato era davvero così prevedibile e scontato? Come mai allora la strada fra il giovane monegasco e il suo primo titolo piloti è stata così travagliata in questi anni?

Il percorso di Leclerc in FRAC

Leclerc si è guadagnato questa vittoria assoluta in categoria non per caso. Fin dal secondo round della stagione infatti, il monegasco si è portato in testa alla classifica piloti e non ha mollato questo suo vantaggio nemmeno per un istante. E’ questo ciò che l’ha aiutato nella sfida al titolo che fin da subito agli occhi dei suoi rivali e del pubblico è parsa per lui già vinta in partenza. La costanza che, per la prima volta da un bel po’ a questa parte, finalmente ha nuovamente caratterizzato una stagione del monegasco.

E se lo scorso anno il pilota in Formula 3 non ha convinto perché, eccezion fatta per alcuni rari exploit, è sempre rimasto in ombra e non si è fatto notare; lo stesso non si può dire di questo inizio di 2022.

Al contrario di altri che potevano giocarsi il titolo, lui ha potuto inoltre vantare di una serie di fattori determinanti quali ad esempio una squadra forte e performante su entrambi i tracciati previsti dal campionato. E sicuramente molta più esperienza su quel tipo di vetture (molti dei ragazzi erano almeno 4 anni più giovani di Arthur e provenivano da categorie come la Formula 4 italiana).

fda arthur
by insideFDA on twitter

Insomma con 4 vittorie su 15 gare, 9 podi complessivi e nemmeno un ritiro, a prescindere dal risultato finale crediamo che Leclerc sia stato il pilota che più è riuscito a sfruttare questa esperienza e che è riuscito a farne tesoro. Questo in vista soprattutto del titolo piloti 2022 di Formula 3 che sicuramente è nei suoi piani e che non vorrà farsi scappare.

Piccolo accorgimento: questione punti di Super Licenza

Una particolarità dei campionati minori, soprattutto quelli disputati in medio oriente, è che da sempre hanno la fama di essere scelti da molti piloti per guadagnare preziosi punti di Superlicenza. Ad esempio Guanyu Zhou, che prenderà presto parte alla sua prima stagione in Formula 1 insieme ad Alfa Romeo, lo scorso anno ha gareggiato proprio in questo periodo nel campionato di F3 Asiatica (vecchio nome della FRAC) proprio per raccogliere quei punti di Superlicenza che gli avrebbero garantito il sedile in F1 (a differenza degli sesti/ottavi posti che stava collezionando ultimamente). Lo stesso Nikita Mazepin l’anno precedente aveva fatto la stessa identica cosa.

Ad oggi Arthur, vincendo la FRAC quest’anno (18 punti), essendo vicecampione di Formula Regional Europea nel 2020 (20 punti) ed essendo arrivato terzo in ADAC Formula 4 nel 2019 (7 punti), avrebbe tutti i 40 punti necessari per un ipotetico salto in Formula 1.

Gaïa Vanucci

Frequento il quinto anno di Liceo Scientifico e sono appassionata di Motorsport: principalmente qui parlo di Formula 1, di Formula 4 Italiana e di Formula Regional Asiatica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto