Home » Formula 4 » Formula 4 Italiana: cosa è successo nel 2021?

Formula 4 Italiana: cosa è successo nel 2021?

Potremmo anche essercela lasciata alle spalle ad ottobre del 2021, ma la Formula 4 Italiana e i risultati ottenuti da squadre e piloti hanno per tutto il periodo della pausa invernale sicuramente avuto ripercussioni. Dopotutto quello dello scorso anno è stato un campionato decisivo per tanti piloti, veterani della categoria e non. Se per caso voi nel 2021 non avete avuto modo di seguire la F4 Italiana e vi siete persi qualche passaggio non preoccupatevi, il nostro recap è qui per questo!

Oliver Bearman: un campione prevedibile?

Se lo scorso anno inizialmente l’assoluta supremazia in questo campionato da parte del pilotino inglese classe 2005 non sembrava così evidente, probabilmente era perché al carissimo Oliver Bearman era necessario un weekend di rodaggio per studiarsi gli avversari. Infatti in Francia, durante il primissimo fine settimana di gara tenutosi al Paul Ricard, il britannico non si era particolarmente fatto notare fra i numerosi ragazzi. Un settimo posto e due podi era riuscito a collezionare, nulla rispetto a ciò a cui poco dopo ci ha abituato…

E’ stato infatti durante la prima settimana di giugno, nel weekend sulla riviera romagnola, che il ragazzo ha finalmente dato il via al proprio dominio. A Misano Ollie non solo è salito sul podio al termine di tutte e tre le gare, ma soprattutto lo ha fatto mettendo i piedi sul gradino più alto per ben due volte! Anche a Vallelunga qualche settimana più tardi il pilota della VAR non si è risparmiato e si è portato a casa una bella tripletta. Tripletta di vittorie che poi si sarebbe ripetuta attorno a fine luglio ad Imola se non fosse stato squalificato da Gara 3 per “parti del motore non conformi”.

Nonostante poi il leggero calo di prestazioni fra la fine del weekend al Red Bull Ring e quello al Mugello, è proprio in Toscana domenica 10 ottobre 2021 che Oliver conquista il titolo di Campione di Formula 4 Italiana. Vittoria del campionato a cui non segue un calo di attenzione, anzi: a Monza l’inglese si regala un ultimo weekend da sogno e un’ultima tripletta in Formula 4 Italiana.

by VARmotorsport on twitter

Problemini in casa Prema Powerteam

Considerati i precedenti del team veneto in questa categoria (e nella Formula 4 in generale), per molti i risultati raggiunti dalla Prema Powerteam nel 2021 posso essere stati percepiti come più che sconfortanti. Su ben 21 gare solamente 1 di esse ha visto un pilota della squadra italiana trionfare (Kirill Smal), cosa alquanto insolita. Nel 2020 ad esempio le vittorie sono state 6.

Ad aver deluso le aspettative anche alcuni piloti, come ad esempio Sebastian Montoya che al proprio secondo anno in categoria non è riuscito a collezionare nemmeno una vittoria e solamente una manciata di podi. Per non parlare poi dell’importante distacco fra Kirill, il meglio classificato nel team, e Oliver il campione: quasi 150 punti di differenza…

prema powerteam formula 4 2021
by PREMA_Team on twitter

Le sorprese del campionato

Oltre a Oliver Bearman, a sorprendere in generale sono stati molti piloti di Van Amersfoort Racing (team che in Formula 4 Italiana ha portato anche alla vittoria il norvegese Dennis Hauger un paio di anni fa) come Joshua Dufek e Nikita Bedrin (vincitore del titolo rookies 2021), ma anche il vice campione Tim Tramnitz della US Racing che fino in ultimo ha sperato in un calo di prestazioni di un Bearman oramai inarrestabile per avere finalmente la meglio.

Anche molti ragazzi italiani non sono passati di certo inosservati. Fra tutti Leonardo Fornaroli e Kimi Antonelli sicuramente sono stati i piloti di cui più si è parlato lo scorso anno. Quest’ultimo, oltre a far parte del Mercedes Junior Team, ha preso parte solamente a 3 weekend su 7 ed è riuscito ugualmente ad arrivare decimo in classifica generale e quarto in quella rookies.

Nella classifica femminile invece ad avere la meglio sulla veterana Hamda Al Qubaisi è stata Maya Weug, al primo anno in monoposto. La giovane degli Emirati Arabi non è stata però da meno e con il proprio terzo posto in Gara 1 a Misano ha guadagnato il record di “prima ragazza ad andare a podio in Formula 4 Italiana”, da sempre il più competitivo fra i campionati di F4.

misano formula 4
by CIformula4 on twitter

Gaïa Vanucci

Frequento il quarto anno di liceo scientifico e sono appassionata di motorsport: principalmente qui parlo di Formula 1, di Formula 4 italiana e di Formula Regional Asiatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto