Home » Formula Regional » “Dinamite Dino” conquista Imola in Gara 1

“Dinamite Dino” conquista Imola in Gara 1

Continua così l’inizio perfetto di stagione di Dino Beganovic che, insieme al suo team Prema Racing, conquista la sua seconda vittoria dall’inizio della stagione, rimanendo a capo della classifica provvisoria del campionato.

Photo by formularegionalbyalpine.com

È stata una gara piena di colpi di scena all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola quella del secondo round della Formula Regional.

Da subito è iniziata l’azione: dopo pochi giri Sami Meguentonif (MP Motorsport) è protagonista di un grosso impatto con le barriere alla Piratella dal quale, fortunatamente, esce illeso.

Questo incidente causa prima una Safety Car, ma pochi minuti dopo dalla sua entrata in pista, la direzione gara da bandiera rossa e la corsa si ferma.

Alla ripartenza, che avviene dietro Safety Car, Beganovic passa Boya salendo così in seconda posizione, anche Aron effettua un sorpasso su Montoya prendendo così la terza posizione.

Intanto la direzione gara annuncia una penalità per il leader della gara Gabriele Minì di 10 secondi per aver effettuato una falsa partenza.

Hamda Al Qubaisi e Nicolas Baptiste sono i protagonisti di un altro incidente ed entrambi escono di pista, evento che porta ad una seconda entrata della Safety Car, quest’ultima rientrerà in pit a 6 minuti dalla bandiera a scacchi.

Non passa molto tempo e la Safety Car è di nuovo in pista una terza volta a causa di un’uscita dal tracciato di Owen Tangalevov al Tamburello.

Non appena i commissari espongono le bandiere verdi a pochi giri dalla fine, un incidente tra Axel Gnos ed Eduardo Barichello causa la seconda bandiera rossa della gara che pone fine prematuramente alla corsa.

Il podio

Salgono sul podio ben due vetture di Prema Racing: Dino Beganovic, conosciuto anche come “Dinamite Dino“, che vince la gara seguito dal francese Mari Boya (Art Grand Prix), e terzo Paul Aron.

Il colombiano Sebastian Montoya domina la classifica Rookie, terminando la gara in 4 posizione.

Le parole del pilota svedese:

Sono riuscito a superare Boya e quando è arrivata la penalità di Mini ho cercato di ottenere il meglio dal ritmo di gara. È un inizio di stagione perfetto, su un circuito speciale per me dove ho ottenuto la mia prima vittoria in carriera in una monoposto

Top Ten

Chiude la gara quinto Kas Havrkort (Van Amesfort Racing), sesto Joshua Durksen (Arden Motorsport) seguito dal brasiliano Gabriel Bortoleto (R-Ace GP).

Photo by formularegionalbyalpine.com

Ottavo Leonardo Fornaroli che precede Tim Tramniz (entrambi piloti Trident), a chiudere la top ten c’è il giovane pilota francese di R-Ace GP Hadrien David.

Gabriele Minì, nonostante abbia dominato il gruppo per tutta la corsa, termina la gara in ventottesima posizione.

Camilla Coletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto