Formula 1
I record di Silverstone

I record di Silverstone

Scopriamo insieme i record segnati sul circuito di Silverstone

Dobbiamo ancora riprenderci dal triple header, ma questo weekend la Formula 1 è ritornata nel circuito che ha fatto la storia di questo sport: Silverstone. Le cose semplici non ci piacciono quindi il circuito inglese è il primo a sperimentare il nuovo format di gara con la Sprint Qualifying.

Tra confusione e divertimento sono stati segnati diversi record in Formula 1 e anche in Formula 2, scopriamoli insieme!

Formula 2

Iniziamo con la categoria cadetta che dopo un’altra lunga pausa è tornata in pista e come sempre ci ha regalato tanto spettacolo.

Un weekend speciale per Richard Verschoor che ha vinto la sua prima gara in Formula 2: partito dalla reverse grid pole ha dominato Gara 2. Ha mancato per poco anche il secondo podio in Gara 3, bloccato da un’ottima difesa di Oscar Piastri, è rimasto in quarta posizione.

Sono tornati a podio Christian Lundgaard in Gara 1 e Marcus Armstrong in Gara 2. I due piloti hanno avuto un inizio di stagione complicato, ma la magica Silverstone ha dato loro qualcosa da festeggiare. Lundgaard non tornava a podio da Gara 2 in Bahrain, mentre Armstrong invece rompe un lunghissimo digiuno dal secondo round in Austria nel 2020.

Il protagonista del round è Oscar Piastri che torna a casa con tante soddisfazioni. Venerdì ha conquistato la sua prima pole position in Formula 2. È la sua prima pole position nella “Road to F1”: il pilota australiano non aveva mai ottenuto la pole nella sua unica stagione in Formula 3.

Alla gioia della prima pole position si è poi aggiunta la testa del campionato da Gara 1 in poi. Il rookie australiano resta per la prima volta in testa alla fine di un round: con 108 punti ha scavalcato il precedente leader Zhou che ora si trova secondo a 103 punti. La battaglia tra i due è tutto tranne che chiusa, ovviamente.

Formula 1

Molti record sono stati segnati nella categoria regina a partire da Antonio Giovinazzi che con la partenza al Gran Premio a Silverstone raggiunge 50 partenze in Formula 1. Il pilota italiano però ha avuto altro da festeggiare: la vittoria della nazionale italiana agli Europei di calcio.

A questo punto una domanda sorge spontanea: qualcuno del team Alfa si è ricordato che il pilota ha raggiunto le 50 partenze?

Assieme alla vittoria degli Azzurri, Scuderia Ferrari festeggia un anniversario molto importante: 70 anni dalla prima vittoria in Formula 1. Era il 1951 quando José Froilan Gonzalez vinse a Silverstone, a quella vittoria se ne sono aggiunte altre 237, l’ultima a Singapore 2019 con Sebastian Vettel.

Charles Leclerc ha ricordato l’anniversario con un casco speciale – From: @ charles_leclerc on Instagram

Proprio Leclerc ha avuto l’onore di guidare la Ferrari 375 F1 prima della gara, ma non è riuscito a vincere come invece era successo a chi l’aveva guidata negli scorsi anniversari. Ha infatti sfiorato la vittoria restando in testa per quasi tutta la gara e infine ottenuto il secondo posto (tredicesimo podio in Formula 1). Il pilota monegasco ha conquistato il suo primo podio stagionale, l’ultimo sempre a Silverstone nel 2020.

Il round di Silverstone è stato il primo a sperimentare il nuovo format con la Sprint Qualifying i cui risultati valgono come una qualifica del format normale. Anche se le qualifiche di venerdì hanno valore nullo non possiamo non menzionare l’ennesima impresa di George Russell. Il pilota inglese ha raggiunto per la seconda volta di fila il Q3 a bordo della sua Williams e il suo miglior risultato in qualifica, ottavo.

La sessione anomala di qualifiche del venerdì ha riservato al migliore un nuovo premio: il Pirelli Speed King Award e il primo a conquistarlo è stato Lewis Hamilton.

La Sprint Qualifying non è andata come sperato per l’inglese e la pole position per la gara di domenica è andata a Max Verstappen. Il pilota olandese ha ottenuto la sua quarta pole di fila e conquistato i 3 punti destinati al vincitore della Sprint. Purtroppo la gara di domenica è finita nel peggiore dei modi, ma Verstappen ha segnato un nuovo record anche se ritirato dalla gara: è l’unico pilota nella storia della Formula 1 a conquistare punti in gara senza aver completato un solo giro.

Premio vintage per Verstappen dopo la vittoria nella Sprint Qualifying – From: @ f1 on Instagram

Hamilton torna alla vittoria dopo un digiuno di 5 gare dal Gran Premio di Spagna e si porta a casa un nuovo record. Con 8 vittorie nel circuito di Silverstone segna per la seconda volta il record di più vittorie in un singolo circuito. Condivide la testa della classifica con il suo record di 8 vittorie in Ungheria e 8 vittorie in Francia di Michael Schumacher.

Sempre più vicino ad un altro record molto importante: 100 vittorie in Formula 1. Con la gara a Silverstone ha raggiunto quota 99, la prossima sarà quella giusta per scrivere un pezzo di storia o la fame del suo diretto avversario Verstappen lo bloccherà?

Concludiamo parlando di Lando Norris che resta l’unico pilota in griglia ad avere conquistato punti in tutti e dieci i round disputati. Raggiunge quota 15 gare consecutive a punti ed è l’unico pilota nella storia di McLaren ad ottenere tale risultato.

Il prossimo appuntamento è tra due settimane in Ungheria: arriverà la consacrazione di Hamilton? Norris continuerà a dimostrare la sua grande costanza? Verranno segnati record in Formula 3? Non vi resta che seguirci su Instagram e Twitter per non perdervi nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.