Formula 1
L’Inghilterra ha la sua rivincita sull’Italia

L’Inghilterra ha la sua rivincita sull’Italia

Il re Hamilton si riprende e vince contro un magnifico Charles Leclerc

Questo Gran Premio di Silverstone (se ve lo siete persi, leggete qui), purtroppo, non ha donato molti colpi di scena in pista. Fatta eccezione per l’incidente iniziale che ha visto coinvolti Max Verstappen e Lewis Hamilton, le uniche sorprese hanno riguardato il nuovo format introdotto.

Vediamo insieme chi è riuscito a stupire questo fine settimana!

charles leclerc
Copertina

Il principino monegasco

Tra le sorprese del week-end non si può non nominare Charles Leclerc, che, sia nella qualifica del venerdì che nella qualifica sprint, è riuscito ad ottenere una solida quarta posizione, poi migliorata in gara. Infatti, approfittando del contatto tra i due contendenti al titolo, ha potuto ottenere la leadership, che è riuscito a mantenere per gran parte della gara, fin quando Lewis Hamilton non lo ha superato. La sua sarebbe stata una gara davvero impeccabile, se non fosse uscito fuoripista consentendo al britannico di superarlo. Probabilmente, anzi, sicuramente, Hamilton avrebbe comunque guadagnato la prima posizione, ma quella sbavatura ha un sapore davvero amaro. Ma Leclerc non ha davvero nulla da rimproverarsi, perché non avrebbe potuto fare di meglio. Può solamente sperare di riuscire a ottenere la prima vittoria stagionale che tanto agogna.

charles leclerc
@ScuderiaFerrari on Twitter

Il re Hamilton ritorna, ma che errore!

Davvero controverso il giudizio che si potrebbe dare al sette volte campione del mondo. Infatti, le sorprese che lo riguardano sono ben due: da un lato la velocità sul giro secco nelle qualifiche del venerdì e la capacità di vincere la gara nonostante la penalità, dall’altro gli errori che ha commesso. Venerdì, infatti, nelle qualifiche è riuscito ad ottenere il miglior tempo, con uno straordinario giro di qualifica, che sembrava quasi un campanello d’allarme per il suo ritorno. Nella Sprint Qualifying del sabato, però, ha commesso un errore alla partenza che gli ha compromesso la breve gara e, di conseguenza, gli ha negato la sua 101esima pole.

La questione “gara della domenica”, infine, farà parlare a lungo. L’incidente tra Verstappen e Hamilton solleverà, e forse ha già sollevato, un polverone che durerà a lungo. Una cosa è certa: il britannico è stato troppo aggressivo, da un sette volte campione del mondo non ci si aspettano lotte così pericolose e neppure delle dichiarazioni tanto sfrontate. Nonostante ciò, la penalità di 10 secondi non lo ha fermato, vincendo così il Gran Premio di casa.

charles leclerc
@mercedesamgf1 on Instagram

Team radio di Wolff e Horner alla FIA

È vero, i team radio dei team principal alla FIA non sono più un segreto, ma ciò che sorprende ogni volta sono le dichiarazioni. Ad esempio, Christian Horner ha scaricato totalmente la colpa dell’incidente su Lewis Hamilton, facendo appello alla Federazione affinché desse una pesante penalità al britannico.

Dall’altro lato, invece, Toto Wolff ha invitato Michael Masi a leggere l’email che gli aveva inviato. Quando il commissario lo ha avvertito che non avrebbe potuto vederla, ha preferito usare l’ingresso secondario e presentarsi direttamente dalla Federazione. Alla fine, a nulla è servito, ma è sicuramente stato un episodio molto divertente.

charles leclerc
Copyright: FIA Pool Image

Anche questo fine settimana si è concluso. La prossima tappa è in Ungheria, dove i due contendenti al titolo arriveranno con soli otto punti di distacco. Chi sarà a sorprendere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.