Home » Formula 1 » Le Pagelle: Gran Premio di Austria

Le Pagelle: Gran Premio di Austria

Lewis Hamilton non si riprende, Perez colleziona penalità e Russell resta ancora fuori dai punti.

Questo weekend la Formula 1 ha portato Max Verstappen ancora più lontano da Lewis Hamilton nel campionato. Ma si sa, l’Austria e il Red Bull Ring sono da sempre favorevoli all’olandese e al team, non solo perché sono il luogo del GP di casa del brand. Ti sei perso il Gran Premio e vuoi sapere come sono andati i piloti e i vari team? Scopri chi ha trionfato e chi invece è stato colpito da una penalità da parte della FIA recuperando il nostro report o leggendo le pagelle!

Lewis Hamilton, Voto: 6-

A sorpresa conclude il GP nella medesima posizione da cui lo cominciava. Il problema vero è che davanti a lui ci sono sia una McLaren, sia Bottas. A posteriori si è scoperto che la sua vettura aveva problemi al fondo ma secondo noi poteva impegnarsi un pelo in più.

Photo by Joe Portlock – Formula 1/Formula 1 via Getty Images

Valtteri Bottas, Voto: 7,5

Tornare al Red Bull Ring ha fatto bene a Bottas, che alla fine di queste due settimane si riesce a portare a casa ben due podi al contrario del compagno di squadra. Forse però quel secondo posto non lo meritava.

Max Verstappen, Voto: 9

Altro tronfo per l’olandese che, in entrambe le gare di casa, riesce a rendere più che fiera di lui la marea arancione corsa lì per vederlo. In gara non lo ferma nessuno, si distacca ancora una volta dal resto del gruppo e nessuno resta al passo tanto da poterlo impensierire.

Sergio Pérez, Voto: 4,5

In un weekend con la Redbull nuovamente nettamente superiore alla Mercedes, Perez avrebbe dovuto senza problemi arrivare subito dietro al compagno Verstappen. Si ritrova invece coinvolto prima in uno scontro con Norris che finisce con il messicano nella ghiaia, poi a sua volta butta fuori per ben due volte Leclerc in una faida per la posizione migliore. Penalità che i commissari potevano non dare ma che lui sicuramente poteva evitare.

Lando Norris, Voto: 8,5

La costanza di Norris menzionata la scorsa settimana si è concretizzata nel frattempo in una prima fila conquistata in qualifica e nel quarto podio in carriera. Se non fosse stato per quella dubbia penalità di 5 secondi datagli per aver ostacolato Perez probabilmente avrebbe tranquillamente concluso davanti a entrambe le Mercedes.

Photo by Dan Istitene – Formula 1/Formula 1 via Getty Images

Daniel Ricciardo, Voto: 7-

Perde ancora una volta il confronto con Norris e termina alle spalle di Sainz e della sua Ferrari. Perlomeno arriva a punti dopo una disastrosa qualifica che lo aveva visto partire dalla tredicesima piazza.

Lance Stroll, Voto: 6–

Patisce la strategia della squadra di qualificarsi per il Q3 con gli pneumatici morbidi e quindi è costretto a partire con le rosse e a fermarsi prima restando poi imbottigliato nel traffico. Male anche la penalità di 5 secondi per essere andato troppo veloce in pit-lane.

Sebastian Vettel, Voto: 6+

Non il migliore dei weekend di compleanno per Sebastian che, reduce da una penalità, è partito undicesimo. Stava facendo anche una gara tutto sommato decente ma al penultimo giro un brusco contatto con Raikkonen l’ha portato al ritiro anticipato.

Esteban Ocon, Voto: N.C.

Non possiamo dare un voto al francese. Appena partito è stato costretto a terminare la sua gara anticipatamente dopo che Giovinazzi e Mick Schumacher l’hanno chiuso ne mezzo nel tentativo di superarlo.

Fernando Alonso, Voto: 7-

Deciso a rimediare il mancato accesso al Q3 e quindi la qualifica in Top10, Fernando dalla quattordicesima posizione riesce a concludere in decima. Peccato che il punticino del decimo posto lo abbia soffiato proprio a George Russell che quindi termina nuovamente fuori dalla zona punti.

Photo by Clive Mason – Formula 1/Formula 1 via Getty Images

Charles Leclerc, Voto: 7–

La scelta di non tentare di giungere in Q3 con le rosse è decisiva e ha portato entrambe le Ferrari davanti a tutte le vetture che invece avevano attuato quella strategia. Conclude in ottava piazza ma questo weekend il monegasco è inferiore al compagno di squadra.

Carlos Sainz Jr, Voto: 8-

Ottima gestione delle gomme da parte dello spagnolo che grazie al pit-stop posticipato riesce a non uscire nel traffico in seguito ad esso. Attua dei bei sorpassi e sul finale prende pure Ricciardo e riduce il gap con Perez in modo tale da fregargli la quinta posizione grazie alla penalità di 10 secondi del messicano.

Alphatauri, Voto: 6+

Il voto è la media fra le prestazioni dei due piloti. Se Gasly paga il suo risultato deludente per via della brutta strategia in casa Alphatauri, Tsunoda invece è la vittima dei suoi stessi errori dato che si è preso non una ma ben due penalità per aver superato la linea bianca rientrando ai box.

alphatauri gasly tsunoda austria
Photo by Bryn Lennon/Getty Images

Antonio Giovinazzi, Voto: 6-

Anche Giovinazzi è fra i fortunati di questo weekend ad aver collezionato penalità e punti calati nella patente. E non era nemmeno colpa sua, le bandiere gialle sono arrivate proprio nel momento del sorpasso!

Kimi Raikkonen, Voto: 4

Ha sbagliato lui nell’incidente con l’ex compagno di squadra Vettel. Peccato, stava anche facendo una gara discreta…

Haas, Voto: 6

Più di così non possono fare i ragazzi. Certo che Mick conclude molto prima del suo compagno di squadra…

George Russell, Voto: 7

Tanta amarezza ancora per George Russell che di nuovo si ritrova letteralmente a un passo dalla zona punti. Le qualifiche più che sorprendenti del sabato sono servite a ben poco dato che la vettura in gara non riesce minimamente a reggere il confronto con i top team (o anche semplicemente quelli di metà classifica).

Nicholas Latifi, Voto: 5,5

Gara anonima per il canadese. Porta a casa il solito risultato ma che paragonato a quello del compagno di squadra può essere velocemente ridimensionato in negativo.

latifi austria
Photo by Andrea Diodato/NurPhoto via Getty Images

Gaïa Vanucci

Frequento il quinto anno di Liceo Scientifico e sono appassionata di Motorsport: principalmente qui parlo di Formula 1, di Formula 4 Italiana e di Formula Regional Mediorientale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto