Home » Formula 4 » Formula 4 italiana » F4 Ita: Weekend da tre gare meno una

F4 Ita: Weekend da tre gare meno una

È tempo di correre di nuovo. Questo weekend la Formula 4 italiana fa tappa a Monza.

Gara 1

weekend
Fonte: @f4italianchampionship

In un soleggiato pomeriggio d’autunno, i pilotini sono pronti a darsi battaglia. In pole parte Charlie Wurz, seguito da Marcus Amand e Rafael Camara. Solo sesto Kimi Antonelli.

Parte bene Charlie Wurz che mantiene la testa della corsa. Non una partenza fortunata quella di Antonelli “portato fuori” da Camara, che perde subito l’ala anteriore; È costretto a tornare subito ai box.

La gara è iniziata da pochissimo e la safety car fa già il suo primo ingresso. Liu e David infatti si sono scontrati alla prima variante. Niente da fare per i due, gara finita per entrambi. Kimi Antonelli sfrutta la situazione e si precipita ai box per il cambio di ala.

Dopo qualche giro la safety car torna ai box ed è tempo per ripartire. Wurz guida ancora il gruppo, seguito da Amand e Sztuka.

A venti minuti dalla fine Sztuka tenta e porta a termine un incredibile sorpasso su Amand. Nell’ingresso della parabolica, lo attacca dall’esterno.

Problemi per Camara che perde tre posizioni. Bellissima gara comuqnue, quella che stanno mettendo in scena i piloti della Us racing e della Prema. Il gruppetto dei primi sei sta facendo vedere il meglio di sè.

Il pilota italiano Maschio costretto al ritiro dopo essere stato toccato da Markogiannis. I commissari di gara decidono di far entrare la safety car per permettere il recupero della vettura. Il regime di safety car dura poco, e la bandiera verde sventola di nuovo sulla pista di Monza.

Confusione in partenza, con Sztuka che attacca Wurz e conquista la prima piazza. ma non è finita, Wurz non ci sta e rimane negli scarichi del polacco.

Neanche il tempo di completare un giro, che due vetture si scontrano. Questa volta sono Castro e Lacorte a toccarsi. È di nuovo tempo di safety car.

Recuperate le vetture si riparte. Ottimo lo spunto di Dunne che da pilota intelligente qual è, supera Camara.

Non può stare tranquillo neanche Sztuka. I due davanti infatti si stanno dando battaglia ancora una volta. La loro lotta ha consentito però agli altri pilotini di avvincarsi e così si è formato un trenino tra le prime 6 posizioni. Dunne, infatti, a due decimi e mezzo dal pilota polacco lo attacca e lo supera, salendo in seconda posizione.

Altro scontro, altra safety car. Domingues è stato toccato da Rinicella,Maya Weug incolpevole è rimasta coinvolta.

La safety car esce di pista, è scaduto però il tempo regolamentare, le vetture fanno solo l’ultimo giro. Altro contatto, Laursen finisce in testa coda.

La bandiera a scacchi sventola: Charlie Wurz taglia per primo il traguardo, seguito da Alexander Dunne e Kacper Sztuka.

Domenica andranno in scena gli ultimi due appuntamenti del weekend, o almeno così era previsto.

Gara 2

weekend
Fonte: Acisport.it

Nella mattina di domenica avrebbe dovuto andare in scena la seconda gara del weekend. Le condizioni meteo però non l’hanno permesso e così i commissari di gara hanno deciso di far disputare gara 2 nel pomeriggio, rinviando a data da destinarsi la disputa di gara 3.

A partire in pole è sempre Kimi Antonelli, in seconda piazza c’è invece Stenshorne seguito da Dunne e Camara.

Per ragioni di sicurezza la gara parte dietro la safety car; La pista, infatti, è ancora umida in alcuni punti.

Dopo cinque minuti dall’inizio, la safety car lascia la pista, è ora di ripartire.

Kimi Antonelli parte fortissimo e mantiene la posizione. Alex Dunne sfrutta l’indecisione di Stenshorne sale in seconda posizione.

Anche questa, come la prima, è una gara nervosa e l’entrata della safety car lo dimostra. Ad appena 10 minuti dall’inizio Frassineti finisce nella ghiaia e i commissari decidono di farla entrare in pista.

Concluse le operazioni in pista, la bandiera verde sventola e i pilotini ripartono. Alex Dunne va forte ed effettua una manovra efficace e spettacolare su Kimi Antonelli superandolo, peccato però che entrmabi abbiano tagliato la variante. L’irlandese ha poi ridato la posizione al pilota italiano. È una lotta a due quella per la il primo gradino del podio e nessuno ha intenzione di cedere. Dunne continua a guidare negli scarichi di Antonelli.

Dietro ai due Camara non vuole stare a guardare e tenta una manovra pericolosa nei confronti di Dunne. entrmabi perdono le posizioni di testa ma va peggio a Camara che scivola nelle retrovie della griglia. L’irlandese grazie alla sua esperienza riesce a limitare i danni e rimane in settima posizione. Sale in seconda posizione il vincitore di gara 1, Charlie Wurz.

Intanto nelle retrovie Maya Weug e Nicola Lacorte si toccano e l’italiano è costretto a ritornare ai box a causa di una sospensione disintegrata. Ma non sono i soli: Ried e Bhirombhakdi si sono scontrati. È tempo di safety car di nuovo.

A due minuti dalla fine, la safety car torna ai box e i piltoni ripartono. Camara da il tutto per tutto, rischia moltissimo per cercare di entrare in zona punti. da quindicesimo sale in undicesima posizione. La sua rimonta si deve fermare però perchè i commissari di gara decidono di esporre la bandiera rossa. All’ultimo giro, infatti, la vettura di Akhmed va in testa coda.

Gara due si conclude dunque così. Sul gradino più alto del podio sale Kimi Antonelli, seguito da Charlie Wurz e Martinius Stenshorne.

Nel post gara arrivano però alcune penalità. Wharton prende 5 secondi di penalità per aver superato i track limits durante la lotta con Stenshorne. 5 secondi anche per Hwarang che supera fuori pista Lund.

Siamo al penultimo weekend di gare e Kimi Antonelli domina la classifica rookies e non solo. È primo anche nella classifica generale con i suoi 287 punti, seguito da Alex Dunne a quota 221, terzo Camara con 213. Per ciò che riguarda la classifica delle donne, Maya Weug è in testa con 411. La classifica costruttori vede al primo posto la Prema a quota 680. Staccata di molto la US racing.

Il prossimo weekend di gara andrà in scena al Mugello dal 20 ottobre.

Per rimanere aggiornati su tutte le novità seguiteci sui nostri canali social: Instagram e Twitter

Gaïa Vanucci

Frequento il quinto anno di Liceo Scientifico e sono appassionata di Motorsport: principalmente qui parlo di Formula 1, di Formula 4 Italiana e di Formula Regional Asiatica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto