Home » GP Brasile | Finita la telenovela Hamilton-Verstappen, le polemiche no

GP Brasile | Finita la telenovela Hamilton-Verstappen, le polemiche no

In data odierna è arrivata la decisione in merito al duello Hamilton-Verstappen verificatosi in Brasile: la FIA boccia il reclamo presentato da Mercedes.

La Mercedes, infatti, aveva presentato come nuova prova il video del camera car di Verstappen che non era stato mandato in onda. Nuove immagini ritenute dalla commissione gara “rilevanti ma non significative” perché non hanno aggiunto niente al caso. Per la FIA, quindi, non è emerso nulla di nuovo o di significativo rispetto ai video che erano andati in onda, come emerge dal lungo comunicato.

Decisione prevedibile vista la mancata investigazione durante la gara?

Per Max Verstappen e la Red Bull sì. Stando invece alle polemiche e all’incoerenza dei commissari in questa stagione, viene qualche dubbio.

Wolff e Horner in conferenza Stampa (Photo by Dan Istitene/Getty Images)

Come ha detto Toto Wolff (liberi tutti se credergli o meno),

[…] abbiamo chiesto che la questione venisse riesaminata per le conseguenze che una decisione di questo tipo può avere sulle corse. E’ importante capire cosa è concesso e cosa no per le prossime gare.

A volerlo capire sono i piloti in primis, come dichiarato da Charles Leclerc nella giornata di ieri:

“Come pilota vorrei sapere cosa è permesso, è l’unica cosa che mi interessa. Se ciò è che è successo sarà considerato come regolare, allora adatterò anche io la mia guida.

Pilota Ferrari che comunque va controcorrente rispetto alla linea di pensiero generale, ancorato ai duelli:

Entrambi i piloti non fanno la curva, quindi puoi dire che l’hanno mancata entrambi. Quando lotti per il titolo, combatti fino alla fine.

Daniel Ricciardo

Stavano lottando per la testa della corsa, che è ovviamente la lotta più grande in pista. Penso che il reclamo non fosse necessario.

Sebastian Vettel
Brasile GP Hamilton Verstappen
Photo by Clive Mason

Il mistero di curva 4 in Brasile tra Hamilton e Verstappen può essere comunque considerato la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

In vista non solo del finale di stagione, ma anche del mondiale 2022, i piloti si riuniranno per discutere di questo metro di giudizio assai disorientante. I commissari gara, in precedenza, hanno valutato episodi tra loro simili in maniera differente, come la penalità inflitta a Gasly di 5″ che invece Daniel Ricciardo non ha ricevuto.

È giunto il momento del confronto.

Finalmente è stato messo un punto alla vicenda, e stupisce ci sia voluto così tanto tempo.

Sarà la pista a decidere le sorti del campionato. O almeno, questo ci auguriamo. Le polemiche non smetteranno mai di cessare, lo sappiamo tutti, e questa decisione continuerà a far discutere chi è a favore o contro la penalità.

La FIA, però, è al punto di non ritorno: non può più sbagliare.

La telenovela Hamilton-Verstappen avrà sicuramente uno spin-off fuori dalla pista. Ma questa è un’altra storia… Intanto che ascoltino Ralf Schumacher:

È un peccato che stia succedendo questo. Correre senza tutto questo rumore di fondo sarebbe meglio

Anna Botton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto