Home » I record di Losail

I record di Losail

Nuova pista nuovi record!

Domenica si è concluso il terzo e ultimo triple-header della stagione e l’ultima tappa ha portato una ventata di novità: una nuova pista è entrata a far parte del calendario. Per la prima volta la Formula 1 è stata ospitata in Qatar al Losail International Circuit. Nuova pista e, ovviamente, nuovi record: non ci resta che scoprirli insieme!

QUALIFICHE

La prima sessione di qualifiche sul circuito di Losail ha visto in testa Lewis Hamilton che detiene quindi il record di giro migliore di tutti i tempi (1:20.827). In precedenza il record apparteneva a Francesco Bagnaia che in MotoGP aveva segnato il tempo di 1:52.772.

“A volte ritornano” e questa volta è proprio il caso di Sebastian Vettel: il pilota tedesco è riuscito ad accedere al Q3 dopo 8 Gran Premi. Il suo accesso in Q3 mancava, infatti, dal round di SPA-Francorchamps.

La sessione di qualifiche non è andata per il meglio a Sergio Pérez che ha, invece, mancato l’accesso al Q3. Il suo ultimo mancato accesso risale al round di Zandvoort, dove si qualificò 16esimo.

Nonostante le qualifiche di Pierre Gasly non siano finite nel migliore dei modi il pilota francese ha ottenuto comunque una soddisfazione. Grazie alle penalità assegnate a Verstappen e Bottas per le bandiere gialle, il pilota Alpha Tauri ha ottenuto la sua prima prima fila in Formula 1! L’ultimo francese in prima fila era stato Romain Grosjean che, nel 2012 in Ungheria, si qualificò secondo.

Anche per Fernando Alonso le penalità sono state un vantaggio: il pilota spagnolo è scattato dalla terza casella, non accadeva da Brasile 2013. E i record per il pilota spagnolo non finiscono qui…

GARA

Dopo un’ottima gara, Fernando Alonso è tornato a podio dopo 7 anni conquistando la terza casella!

107 Gran Premi separano il terzo posto di domenica dal suo ultimo podio in Ungheria nel 2014. Il pilota spagnolo sale a quota 98 podi in carriera, restando il sesto pilota con più podi nella storia della Formula 1.

Alonso, inoltre, conquista la seconda posizione di una classifica particolare: sono passati 18 anni 7 mesi e 29 giorni tra il suo primo podio in Malesia nel 2003 e il suo ultimo podio in Qatar. È il secondo intervallo più lungo nella storia tra il primo e l’ultimo podio di un pilota, in testa alla classifica c’è Michael Schumacher con 20 anni 3 mesi e 2 giorni.

Losail
From: @ESPNF1 on Twitter

Non finisce qui per il pilota spagnolo che si trova in testa anche della classifica di più sorpassi in questa stagione con 116 sorpassi. La battaglia per questo “campionato” è diventata scontro diretto tra i veterani: a inseguirlo ci sono Vettel e Räikkönen, a pari merito con 115.

Il record del giro più veloce di sempre è andato ad Hamilton, mentre il giro più veloce in gara è di Max Verstappen con 1:23.196. Il giro del pilota olandese sostituisce il record precedente di Francesco Bagnaia, che ha segnato il tempo di 1:54.491 a bordo della sua MotoGP.

Concludiamo parlando di Lewis Hamilton che ha trionfato sul circuito di Losail conquistando la sua 102esima vittoria in carriera. Hamilton ora detiene lo stesso numero di pole position e vittorie (tutto bilanciato, come dovrebbe essere).

Hamilton mantiene la testa nella classifica di piloti che hanno vinto in più circuiti: Losail è il 30esimo circuito in cui il pilota inglese ha ottenuto almeno una vittoria. Ha inoltre raggiunto 180 podi in carriera e mantiene saldo la testa della classifica di piloti con più podi, seguito da Schumacher (150) e Vettel (122).

Losail
From: @iPicsHQ on Twitter

Una sola settimana di pausa ci separa dal double-header di fine stagione dove ci aspetta un altro nuovo circuito nel calendario: il neonato circuito di Jeddah.

Seguiteci su Instagram e Twitter per restare sempre aggiornati!

Lucia Emilia Saugo

Studentessa al liceo scientifico, da sempre sogno di lavorare nel mondo del motorsport e Multiformula è la possibilità di raccontare a parole mie questa grande passione. Mi occupo principalmente di Formula 2 e Formula 3 e gestisco la rubrica dei record.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto