Home » Formula 2 » Lotta ancora accesa tra Piastri e Shwartzman

Lotta ancora accesa tra Piastri e Shwartzman

Mentre il titolo piloti rimane aperto, Prema si laurea campione

Siamo quasi giunti alla fine di questo campionato e l’ansia di conoscere il nuovo campione è alle stelle. Dopo una stagione ricca di novità, di imprevedibilità e di divertimento, tutti noi fan della Formula 2 siamo in fibrillazione in attesa di comprendere se il vero protagonista di questa stagione, Oscar Piastri, potrà godersi il suo meritato successo.

Se anche voi fate parte di questo gruppo, vi trovate nel posto giusto, perché oggi vi dirò cosa basta a Piastri per vincere il campionato.

Piastri Shwartzman
@OscarPiastri on Twitter

Oscar campione se…

Il pilota australiano della Prema, dopo questo bizzarro week-end a Jeddah, si porta a 213,5 punti, ossia a 51,5 punti dal suo compagno di scuderia Robert Shwartzman e a 64 punti da Guanyu Zhou. Il pilota della Uni-Virtuosi, infatti, rimane matematicamente in lotta per il mondiale, perché a Yas Marina vi sono ancora 65 punti in palio che potrebbe aggiudicarsi. Qualora, però, Piastri facesse la pole position o ottenesse un solo giro veloce in Gara 1, Zhou sarebbe fuori dalla lotta per il mondiale.

Scopriamo insieme quali sono le possibili combinazioni che potrebbero portare Oscar Piastri a vincere il titolo nella prima Sprint Race:

  • Pole e vittoria di Piastri; Shwartzman 6° o peggio, senza girlo veloce
  • Vittoria di Piastri; Shwartzman 8° o peggio, senza giro veloce
  • Vittoria e giro veloce di Piastri; Shwartzman 7° o peggio
  • Pole, vittoria e giro veloce di Piastri; Shwartzman 5° o peggio
  • Pole e vittoria di Piastri; Shwartzman 7° o peggio (giro veloce ininfluente)
  • Pole, giro veloce e 3° posizione per Piastri; Shwartzman fuori dai punti
  • Pole e 2° posizione per Piastri; Shwartzman fuori dai punti (giro veloce ininfluente)
  • 2° posizione e giro veloce per Piastri; Shwartzman fuori dai punti
  • Pole, giro veloce e 4° posizione per Piastri; Shwartzman fuori dai punti
  • Piastri e Shwartzman fuori dai punti, ma pole per Piastri
  • 4° posizione per Piastri; Shwartzman 5° o peggio (giro veloce e pole ininfluenti)
  • Vittoria di Piastri; Shwartzman 2° (giro veloce e pole ininfluenti)
  • 2° posizione per Piastri; vittoria e pole di Shwartzman, ma senza giro veloce
  • 2° posizione per Piastri; vittoria e giro veloce di Shwartzman, ma senza pole
  • 2° posizione e giro veloce per Piastri; vittoria e pole di Shwartzman
  • 2° posizione e pole per Piastri; vittoria e giro veloce di Shwartzman
  • 3° posizione di Piastri; vittoria e giro veloce di Shwartzman
  • 3° posizione e giro veloce di Piastri; vittoria e pole di Shwartzman

Vediamo, però, insieme anche quali combinazioni potrebbero portare Oscar Piastri a non vincere in Gara 1:

  • Piastri dietro Shwartzman, con il russo che detiene il giro veloce e la pole
  • Piastri fuori dai punti e Shwartzman fuori dai punti; vittoria, pole e giro veloce di Zhou
  • Piastri fuori dai punti; Shwartzman massimo 4°; vittoria, pole e giro veloce di Zhou
  • Piastri fuori dai punti; Shwartzman a punti, pole e giro veloce del russo
  • Piastri fuori dai punti; vittoria di Shwartzman
f1world.it

Shwartzman campione se…

Perché Piastri porti a casa il titolo, dunque, è necessario che la differenza di punteggio tra lui e Shwartzman sia, al termine della prima Sprint Race, di almeno 44,5 punti, poiché 44 sono quelli guadagnabili nelle due successive gare. Qualora Piastri non giungesse a punti in nessuna delle tre gare, ma avesse solo la pole, Shwartzman potrebbe assicurarsi il mondiale vincendo le due Sprint e la Feature Race con almeno un giro veloce. Con le sole tre vittorie del russo e la pole a Piastri, infatti, il mondiale andrebbe ugualmente all’australiano, perché avrebbe 0,5 punti di vantaggio.

@insideFDA on Twitter

Prema campione 2021

Anche se i due piloti Prema, Piastri e Shwartzman, stanno battagliando per portare a casa entrambi il titolo piloti, quello a squadre è già stato sigillato. Con 375,5 punti, contro i 235,5 della Carlin e i 221 della UNI-Virtuosi, si è assicurata il suo terzo titolo nella serie. Ma non è finita qui! Chiunque vincesse tra il russo e l’australiano porterebbe al team il suo quarto titolo piloti, dopo quello di Gasly, Leclerc e Schumacher.

Piastri Shwartzman
@PREMA_Team on Twitter

Insomma, come avete potuto constatare, il campionato è relativamente aperto, perché, matematicamente, tutte le combinazioni vanno a favore di Piastri. Ma, poiché il Motorsport è imprevedibile, è meglio non dare nulla per scontato e godersi questo magnifico campionato!

Seguiteci e fateci sapere le vostre opinioni su Twitter e Instagram!

Aurora Loffredo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto