Home » Formula 3 » Il rapporto tra Fernando Alonso e Gabriel Bortoleto

Il rapporto tra Fernando Alonso e Gabriel Bortoleto

Fernando Alonso è diventato il manager di Gabriel Bortoleto l’anno scorso. Com’è successo? Fernando è uno dei proprietari e fondatori di A14 Management, ovvero un programma dove lui e i suoi colleghi Albert e Alberto seguono le giovani promesse del motorsport per aiutarli a raggiungere i loro sogni del cassetto.

I piloti che fanno parte di questo programma, ad oggi, sono: Maximilian Günther (Formula E), Clément Novalak (Formula 2), Nikola Tsolov, Pepe Martí e Gabriel Bortoleto (Formula 3), Han Cenyu e Carl Bennett (Formula 4).

Come tutto è nato

Il padre di Gabriel ha conosciuto Fernando Alonso e gli altri membri di A14 management al Red Bull Ring nel 2021. A quel tempo Bortoleto gareggiava in Formula Regional e aveva bisogno di fare il salto alla categoria superiore, ovvero la Formula 3. Dopo una chiacchierata, il team A14 management si dimostrò da subito interessato a Bortoleto così come il padre alla loro offerta. Nel 2022 Gabriel firma ed entra a far parte del programma con l’obiettivo di raggiungere la Formula 3. Come sognato, Bortoleto firma con il team Trident all’inizio del 2023 e con loro gareggia tutt’oggi nel campionato di Formula 3 per portare a casa un tanto meritato titolo.

Da sempre Fernando è il pilota che dà consigli a Gabriel e scatta foto come un fiero papà ai piedi del podio, mentre Albert è colui che segue sempre Bortoleto in tutto. Infine Alberto è il braccio destro di Fernando.

da LaMarca.com

Gabriel Bortoleto e Fernando Alonso

I due hanno un bel rapporto, sia professionale che d’amicizia. Gabriel ogni volta che ha bisogno di un consiglio scrive un messaggio a Fernando e lui lo aiuta sempre. All’inizio della stagione Bortoleto sentiva molto la pressione, specialmente dopo la prima vittoria, e Fernando è stato colui che lo ha tranquillizzato in merito, suggerendogli di prendere le cose con calma, una per volta. Fernando si comporta come un padre con i piloti, qualche giorno prima delle gare li raduna e li fa sedere intorno ad un tavolo, prende il tablet con tutte le informazioni inerenti al circuito nel quale si svolgerà il weekend di gara e ne parla con loro, fornendo consigli su come prendere determinate curve, come gestire mentalmente e fisicamente la gara e vari dettagli.

Gabriel Bortoleto e A14 management

Karting con Fernando Alonso

Un curioso aneddoto lo racconta proprio Gabriel.

La prima volta di Bortoleto al circuito di Alonso è stato nel 2017, in quell’anno Gabriel stava facendo l’ultima stagione nell’European Championship Junior. Quel giorno, nella prima sessione mattutina sul kart, Gabriel segna il primo tempo. Nel pomeriggio arriva Alonso, che lo supera e fa segnare dei tempi mostruosi. Fernando era più veloce di Gabriel di quasi un secondo e perciò Bortoleto accettò la sfida: doveva superarlo! Continuò a guidare tutto il pomeriggio, ma restò relegato in seconda posizione a soli 3 decimi da Alonso. Quella notte Bortoleto non riuscì a dormire bene, quei tre decimi lo tormentavano. L’indomani andò di nuovo in circuito ma non trovò Fernando per via di alcuni impegni. Nonostante ciò il brasiliano salì sul kart e si migliorò. Ancora oggi Gabriel non sa se lo ha battuto effettivamente con i tempi, però ricorda questo momento con lo spagnolo che sicuramente vorrà rifare.

Alonso gareggia anche nel tempo libero!

Fernando, dopo anni che non corre nei go-kart, non ha perso il feeling con essi e ama passare il tempo in circuito gareggiando anche con loro. Generalmente i piloti di Formula 1 nel tempo libero preferiscono stare con la famiglia e con gli amici allontanandosi dal mondo automobilistico, però capita che qualche volta i piloti corrano sui go-kart. Ovviamente non si può comparare il karting e la Formula 1, sono due categorie differenti con velocità differenti. In Formula 1 bisogna essere aggressivi e precisi allo stesso tempo, cosa che Fernando sa fare anche nel karting. Se andiamo ad analizzare il modo di guidare di Fernando nei go-kart, notiamo che è molto veloce, molto aggressivo ma meno preciso nel prendere le curve, insegue traiettorie più “sporche”, particolare che fa parte della vecchia maniera di guidare.

Giulia Costantino

Appassionata del Motorsport

Un pensiero su “Il rapporto tra Fernando Alonso e Gabriel Bortoleto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto