I record del weekend
Tra podi, rookie e carta per panini

Tra podi, rookie e carta per panini

Lewis Hamilton raggiunge altri record, i rookie si fanno sentire e non manca un episodio curioso

La stagione 2021 di Formula 1 e di Formula 2 è appena ricominciata e ritorna anche la rubrica dei record!

Iniziamo con la Formula 2: sabato sera si è corsa la prima gara notturna della categoria. Siamo abituati a vederle nella categoria regina e per la prima volta abbiamo potuto assaporarla anche nella categoria cadetta. Con un gran spettacolo annesso, ovviamente.

Partenza sprint race 2 di Formula 2 in notturna
From: fiaformula2.com

Sono stati ben due rookie a conquistare la giornata di sabato: Liam Lawson e Oscar Piastri. I due piloti dall’Oceania hanno vinto rispettivamente la Sprint Race 1 e la Sprint Race 2 stupendo al loro debutto. Il Bahrain piace ai rookie: erano stati Tsunoda e Daruvala a conquistare l’ultimo weekend della stagione 2020 sulla stessa pista.

Passiamo ora alla categoria regina dove la prima pole position dell’anno non è stata conquistata da una Mercedes. L’ultimo pole sitter non-Mercedes all’apertura della stagione era stato Sebastian Vettel nel 2013. Otto anni dopo è Max Verstappen a conquistarla sempre con Red Bull e rompendo quella che sembrava ormai essere una consuetudine.

Passando alla gara è ancora Lewis Hamilton a farla da protagonista. Oltre ad aver ottenuto la vittoria ha aggiunto un altro importante record al suo bottino. Con 5112 giri compiuti come leader di una gara ha superato il record precedentemente segnato da Michael Schumacher. 

From: formula1.com

Ritroviamo il pilota inglese anche per quanto riguarda il podio. Ormai siamo tutti abituati (e forse annoiati) dal trio Hamilton-Bottas-Verstappen che molte volte sono andati a podio assieme. Con la gara di domenica il trio ha eguagliato il numero di podi condivisi da un altro trio molto celebre: Hamilton-Rosberg-Vettel. Entrambi sono arrivati a quota 14 e probabilmente il nuovo trio ne otterrà altri nei prossimi round.

Dando uno sguardo ai rookie in Formula 1 la gara durata meno di tutte è stata quella di Nikita Mazepin: in meno di 30 secondi è riuscito a porre fine al proprio debutto. 

Dall’altro lato ha sorpreso Yuki Tsunoda che ha concluso in nona posizione. Il pilota giapponese è l’unico rookie ad aver ottenuto punti (2) e ha consolidato la buona impressione fatta durante le tre giornate di test.

Concludiamo trattando un episodio molto curioso: il ritiro di Fernando Alonso

Il pilota spagnolo è tornato in Formula 1, ma il suo “debutto” è stato bloccato a causa del surriscaldamento dell’impianto frenante. Fin qui tutto normale, può succedere. Dentro al box Alpine è stata scoperta la causa: carta di imballaggio per panini. Avete letto bene, della carta per panini ha bloccato la gara del due volte campione del mondo spagnolo. Un fatto quasi surreale che ha suscitato una risata a chi è venuto a conoscenza del fatto. Speriamo che ad Imola non sia una scatola della pizza ad incastrarsi nella sua monoposto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: